Le Bureau - Sotto copertura 2, episodio 3 e 4: le anticipazioni

Su Sky Atlantic il venerdì sera è dedicato a Le Bureau - Sotto copertura, in onda sul canale 110 con la seconda stagione. Gli episodi 3 e 4 andranno in onda il 9 febbraio alle 21.15, ma intanto ecco alcune anticipazioni su cosa succederà a Malotru e compagni: continua a leggere, scopri di più e guarda una scena in anteprima

Le Bureau – Sotto copertura, stagione due, episodio 3

Nel tentativo di riuscire a scoprire dove si trova Toufik Boumaza, il jihadista di nazionalità francese che sta operando per conto dell’ISIS, Sisteron e Delorme decidono di puntare su Sabrina, sua sorella: riusciranno a convincerla a collaborare con loro? La ragazza, infatti, è molto legata al fratello, dunque potrebbero esserci buone probabilità di riuscita dell’operazione. Come sempre, però, il reclutamento si rivelerà più delicato del previsto. A Teheran, Marina porta avanti la missione datale da Malotru: raccogliere informazioni su Zamani. Per fare ciò si avvicina sempre di più a Shapur, suo figlio, riuscendo ad avere la sua fiducia…e forse anche qualcosa di più. La giovane agente è però in pericolo. Il padre di Shapur, infatti, è nel mirino dei pasdaran, i soldati del Corpo delle guardie della rivoluzione islamica, che hanno infatti puntato gli occhi su di lei. Guillame, sempre più preoccupato per Nadia, incarica Cèline di cercare informazioni sulla donna, attualmente tenuta prigioniera da qualche parte in Siria e interrogata da un funzionario del regime senza scrupoli. Duflot, intanto, è alla ricerca della spia…

 

Le Bureau – Sotto copertura, stagione due, episodio 4

Marina viene interrogata dai pasdaran: la pressione è forte, e mantenere la calma, e la copertura, è fondamentale. Fortunatamente per lei, gli insegnamenti di Malotru e di Marie-Jeanne l’aiuteranno in questo momento così delicato. Per precauzione, però, la DGSE decide di riportarla a Parigi. Con Marina lontana da Shapur, Guillame non ha più merce di scambio da far valere con la CIA per la liberazione di Nadia. Sisteron – che si spaccia per per un avvocato specializzato nella lotta contro il reclutamento di aspiranti Jihadisti – e Delorme fanno un passo avanti nella ricerca di Boumaza grazie al prezioso aiuto di Sabrina, che riesce a mettersi in contatto con suo fratello e a convincerlo a incontrarla alla frontiera siriana. Duflot, intenzionato a scoprire il doppiogiochista interno al Bureau, decide di seguire tutti gli spostamenti dei suoi agenti.