Fotogallery 16 maggio 2018

Il Miracolo, episodio 3: le prime foto dal set

  • Per Marcello è dura non ricadere nel peccato...quanto durerà? (foto di Antonello&Montesi)
  • Tutti pensano che sia stato Nicolino a uccidere Beatrice: cos'è successo veramente? (foto di Antonello&Montesi)
  • Salvo ovviamente è sicuro dell'innocenza del figlio (foto di Antonello&Montesi)
  • Votta va in trasferta alla ricerca di informazioni sulla statuetta (foto di Antonello&Montesi)
  • Molocco non parlava e di sicuro non parlerà mai più (foto di Antonello&Montesi)
  • Il boss, infatti, si è ucciso staccandosi a morsi la lingua (foto di Antonello&Montesi)
  • Sandra deve affrontare la morte della madre (foto di Antonello&Montesi)
  • Padre Marcello, prete, uomo e peccatore (foto di Antonello&Montesi)
  • Salvo, il padre di Nicolino (foto di Antonello&Montesi)
  • La madre di Beatrice al funerale della figlia (foto di Antonello&Montesi)
  • Nicolino c'entra qualcosa con la morte di Beatrice? (foto di Antonello&Montesi)
  • Fabrizio Pietromarchi e il referendum della discordia? (foto di Antonello&Montesi)
  • Per il premier è un momento difficile, a livello lavorativo ma anche a livello personale (foto di Antonello&Montesi)
  • Dopo aver visto la Madonnina piangente Marcello dirà addio alle tentazioni e al peccato? (foto di Antonello&Montesi)
  • Sandra è intenzionata ad andare a fondo e a scoprire la verità (foto di Antonello&Montesi)
  • Marcello è rimasto profondamente colpito da quanto mostratogli da Fabrizio (foto di Antonello&Montesi)
  • In carcere, dal boss Molocco (foto di Antonello&Montesi)
  • Il boss continua a essere chiuso nel suo mutismo (foto di Antonello&Montesi)
  • Sul set della serie (foto di Antonello&Montesi)
  • Elena Lietti e Guido Caprino (foto di Antonello&Montesi)
  • Fabrizio e Sole: crisi in arrivo? (foto di Antonello&Montesi)
  • Fabrizio e Marcello, ragione e fede a confronto (foto di Antonello&Montesi)
/

Continua la corsa de Il Miracolo su Sky Atlantic. Dalla Calabria a Roma, il mistero della Madonnina piangente si infittisce. Mentre Votta va alla ricerca di informazioni, anche perché Molocco continua a non parlare, il premier Pietromarchi deve affrontare una crisi improvvisa. I rapporti con la moglie Sole continuano a essere tesi. Sandra deve affrontare una volta per tutte la malattia di sua madre e le sue conseguenze, mentre Marcello è ancora sconvolto dalla visione del miracolo. Clelia è stufa di stare zitta, e decide che è arrivato il momento di parlare: guarda le foto del terzo episodio - IL MIRACOLO, SCOPRI LO SPECIALE SULLA SERIE

Il Miracolo: la trama

L’Italia è in un momento critico, in bilico sulla soglia del referendum che può portarla fuori dall’Europa. In otto giorni quattro personaggi si trovano a contatto con l’evento più grande della loro esistenza, un evento che avrebbe il potere di cambiare il mondo e che cambierà per sempre le loro vite.

Il giovane Presidente del Consiglio Fabrizio Pietromarchi è un politico giusto, un progressista, ateo, ed è alle prese con il momento più delicato della sua carriera politica. Sua moglie, l’esplosiva e indomabile Sole, minaccia inoltre di lasciarlo. Insomma, non è un periodo felice per lui.

Padre Marcello, prete di periferia, dopo anni e anni di devota fede e missioni in Africa è preda di pulsioni incontenibili: il gioco d’azzardo, il sesso, la pornografia distruggono la sua anima. Cerca un segno di Dio per battere il demonio.

Il Generale Votta è un uomo solitario, custode della sicurezza, nemico di tutto ciò che può turbare l’ordine costituito. E’ afflitto da una fastidiosa forma di sinusite che forse non è che l’espressione della sua inquietudine inconscia.

L’ematologa Sandra cura da anni sua madre, ormai ridotta a un vegetale. Per lei ha sacrificato ogni aspetto della sua esistenza, anche il suo amore per Amanda, e per ridarle la vita è pronta a tutto.

Sono loro i primi a venire a contatto con l’incredibile reperto rinvenuto nel covo del boss della ‘ndrangheta Molocco: una statuetta della Madonna che piange senza sosta sangue umano. Sono loro ad avere sulle spalle la responsabilità di un evento di tale portata.

Una piscina dismessa è il luogo deputato a custodire un mistero che sembra non avere spiegazioni, un mistero che avrebbe il potere di destabilizzare il paese già in equilibrio precario. L’intelletto, la ragione di Stato, la fede o la scienza saranno le vie tentate per cercare una risposta a un fenomeno incomprensibile.

Più si cercano risposte, più le domande si moltiplicano. Ognuno di loro si addentrerà nel tentativo di comprendere, gestire o contrastare la Madonna finirà per scendere in un abisso di eventi che modificherà irreversibilmente la sua vita per lasciare intatta la potenza incomprensibile del MIRACOLO.