Grey's Anatomy, Patrick Dempsey ricorda il difficile ambiente: "Non era salutare"

Serie TV

L’attore è tornato sul set dello show per girare alcune scene con Ellen Pompeo

Uno dei ruoli più celebri della carriera di Patrick Dempsey è senza dubbio quello di Derek Shepherd in “Grey’s Anatomy”. Si è scritto tanto in merito al rapporto tra l’attore e Shonda Rhimes e, ovviamente, in merito alla scelta di uccidere il famoso dottore.

approfondimento

Le migliori serie tv da vedere a febbraio

Ogni rancore paventato dai media sembra però ormai acqua passata. L’attore ha infatti accettato di tornare sul set del medical show più famoso della televisione americana. Ha girato alcune sequenze della nuova stagione, legate a dei sogni avuti da Ellen Pompeo, la cui dottoressa Grey è alle prese con dei seri problemi fisici.

Intervistato da “The Independent”, Dempsey ha raccontato quale sia stata la propria esperienza, sottolineando come l’ambiente non fosse dei migliori, pur mostrandosi alquanto comprensivo in merito: “Credo sia difficile mantenere un ambiente salutare quando ci si ritrova a lavorare 17 ore al giorno, sei giorni alla settimana”.

approfondimento

Bridgerton 2, Simone Ashley sarà la nuova protagonista

Qualcosa sembra però essere mutato col tempo. Il ritorno sul set gli ha infatti consentito di operare un paragone: “Ho notato come qualcosa sia cambiato nella leadership, in merito alle attività quotidiane. C’è maggiore uguaglianza tra i membri della troupe e, in generale, nelle dinamiche alla base della serie. Le persone sono cresciute, cambiate e hanno imparato. È quello che accade nella vita”.

Ambiente tossico, le parole di Ellen Pompeo

approfondimento

Grey’s Anatomy, il ritorno di Patrick Dempsey: le foto

Le parole di Patrick Dempsey ricorderanno ai fan quelle di Ellen Pompeo. La star dello show aveva rivelato alcuni retroscena in un’intervista del 2019, volgendo lo sguardo soprattutto alla prima fase della serie: “C’erano diversi problemi molto seri. Comportamenti pessimi e problematiche culturali. Era un vero e proprio ambiente di lavoro tossico. Un incubo”.

L’attrice ha spiegato d’essere rimasta per poter avere la certezza di un ritorno economico, avendo una figlia cui badare. Ha però scelto di rimboccarsi le maniche e fare qualcosa di concreto per cambiare lo stato delle cose: “Il mio obiettivo era quello di modificare la serie, fantastica per il pubblico ma un incubo dietro le quinte”.

Ha inoltre spiegato come Patrick Dempsey percepisse circa il doppio del suo stipendio, nonostante fossero al tempo co-protagonisti. La produzione riteneva inoltre che la sua dipartita avrebbe portato all’addio di una grande fetta di pubblico: “Volevo dimostrare che non era vero. Insieme a Shonda Rhimes abbiamo deciso di cambiare il finale di questa storia. È stato proprio tutto questo a convincermi a lottare”.

Spettacolo: Per te