Iuman ci racconta la nostalgia con Nemmeno Qui: il video

Musica

Il brano è una storia tra passato e presente, fra i ricordi di un amore intrappolato in una cinepresa. Il video è introdotto da un testo originale dell'artista

Sono Simon Borchardt, rapper e autore del ’98 nato e cresciuto a Cremona. Scrivo testi da quando avevo tredici anni; a quindici ho dato vita al mio primo singolo, “Storia di un blindato”, ripubblicato ufficialmente quest’anno. È da lì che è iniziato il mio percorso, scrivendo ed esibendomi dal vivo in spazi molto diversi, dal centro sociale al bar di quartiere, fino ad accedere al palco di alcuni festival di zona. Dopo aver finito le scuole, ho passato un anno a lavorare in provincia e altri sei mesi a Torino, nel tentativo fallimentare di riprendere gli studi universitari. Conoscendo pian piano questa città, sono entrato in contatto con un giro di musicisti, con cui poi ho collaborato in alcune date sia a Milano che in altre parti d’Italia. Con la mia vecchia band, tra il 2018 e il 2019 abbiamo pubblicato un Ep e un singolo, “Respira”, ed è stato quello il momento in cui ho iniziato a collaborare con Bounce Records, la realtà perugina di cui ora faccio parte. 

 

Con l'arrivo del primo lockdown ho avuto seri dubbi sui miei progetti musicali: è stata dura, perché percepivo disinteresse nel riconoscere quello che un artista fa per vivere, e la frustrazione accompagnava le mie giornate. Eppure, clandestinamente, ho portato avanti la scrittura di brani in cui volevo sfogarmi, come “Lockdown”, “Io Non Sono” e “Ok?”. Una volta ripreso, ho deciso di consegnare tutto il mio materiale alla mia label prima dell’estate 2020. È da questo particolare contesto che ho deciso di cambiare nome, da Zayman in IUMAN, e di iniziare a ripensare a un progetto musicale concreto, un’idea che si è realizzata in questo ultimo anno. 


“Nemmeno Qui” è un nuovo e importante tassello del mio percorso artistico. L’ho scritto a quattro mani con l’autore e amico Edwyn Roberts: averlo nel mio brano è un’emozione immensa, perché ha creduto in me, anche se - nonostante la giovane età - è già noto per aver scritto canzoni per alcuni tra i migliori musicisti italiani. Fra queste ci sono hit che resteranno negli anni e che attraversano continenti: tra le più recenti, “Fai Rumore” di Diodato, vincitore della penultima edizione di Sanremo. In “Nemmeno qui” ho voluto trasmettere un po’ di leggerezza, mescolando le mie rime alle vibrazioni funk che pervadono la spettacolare strumentale di Daniele Sartori e di Ed, raccontando una storia tra passato e presente, fra i ricordi di un amore intrappolato in una cinepresa. Vi presento il mio primo videoclip in anteprima, realizzato con il supporto di Bounce Records e di Dromo Studio, dando vita al mini-film che accompagna le note di “Nemmeno qui”. Ringrazio Francesco Fiorucci (Chiskee), tutto lo staff, le persone e le realtà che ci sono vicine nel nostro percorso, come l’editore Macro Beats e Nicolas Madonia per aver messo a disposizione lo studio di registrazione, Michele Zocca per il master, Giuseppe Trupiano per la grafica, l’agenzia di stampa Homerun Promotion per la promozione, Believe Music Italia per la distribuzione digitale. Il mio nuovo viaggio è iniziato.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.