Otto e mezzo, Ornella Vanoni da Lilli Gruber canta Domani è un altro giorno per il premier

Musica

Camilla Sernagiotto

©Getty

Ospite del talk serale di ieri, alla domanda "Quale sua canzone dedicherebbe al Presidente del Consiglio?" la cantante non solo ha risposto con il titolo della sua hit contenuta nell'album "Un gioco senza età" del 1972 ma l'ha pure intonata in studio, applaudita da tutti

Ornella Vanoni, ospite di Otto e mezzo su La 7 nella puntata del 22 aprile, ha incantato tutti, sia quelli in studio sia il pubblico a casa, intonando una sua hit che ha dedicato a Mario Draghi.
Alla domanda che le ha posto Lilli Gruber, "Quale sua canzone dedicherebbe al Presidente del Consiglio?", l'ugola italiana che è per noi un fiore all'occhiello ha dimostrato ancora una volta di essere quel fiore.

Ha risposto prontamente con il titolo della sua hit Domani è un altro giorno, il brano che ha fatto la storia della musica nostrana, contenuto nell'album Un gioco senza età del 1972.

Ma Ornella Vanoni non si è limitata a parlarne: incalzata da Lilli Gruber, ha intonato l'indimenticabile ritornello di quello che è uno dei suoi pezzi forti.


"È uno di quei giorni che ti prende la malinconia. Ma domani è un altro giorno, si vedrà", ecco le parole che la cantante ha scelto di offrire al Presidente del Consiglio ma anche a tutti non italiani. Tutti quanti noi in questi mesi abbiamo imparato a convivere con la malinconia, nostro malgrado. E tutti noi ci diciamo da ormai un anno quello che Ornella Vanoni ci ha cantato. Lo ripetiamo come un mantra. Citando un po’ Ornella Vanoni un po’ Rossella O'Hara in Via col vento...

Ornella Vanoni ospite a Otto e mezzo

approfondimento

Ornella Vanoni ieri e oggi: la carriera in 10 scatti FOTO

L'artista è stata la protagonista assoluta della puntata di ieri sera di Otto e mezzo, e non solo per questo siparietto canoro emozionante molto apprezzato.

Benché l'applauso più scrosciante degli ospiti collegati da remoto (il giornalista e scrittore Andrea Scanzi e il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti) sia stato quello scatenato dalla voce eccezionale di Ornella Vanoni mentre interpretava Domani è un altro giorno, anche altre parole da lei pronunciate si meriterebbero il plauso. "Dobbiamo vaccinare il più possibile altrimenti diventiamo non rossi, paonazzi", ha affermato l'artista.  

Ornella Vanoni ha aggiunto alcune sue opinioni circa la riapertura, affermando che a suo avviso bisognerebbe "aprire con gradualità. Questa politica è un casino. Non credo che un'apertura così veloce, soprattutto in Lombardia, sia possibile".

Il suo pensiero è andato anche ai tantissimi lavoratori impossibilitati oggi a essere chiamati tali: le persone che non possono esercitare la propria professione in questa situazione sono purtroppo moltissime. "C'è gente alla canna del gas, bisognerebbe tornare a lavorare ma purtroppo c'è anche la vita di mezzo", ha proseguito la cantante.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.