Come With Me è il nuovo singolo dei Matinée: il video

Musica

Il brano racconta in tre minuti lo stato d’animo che ha pervaso gli ultimi 12 mesi, in cui il mondo è cambiato radicalmente e in maniera inaspettata, e si sono innalzate barriere contro un nemico invisibile. Il video è presentato da un testo esclusivo della and

“I see you lost in town” cantiamo nel nostro nuovo singolo ‘Come With Me’, quarto estratto dall’ultimo album “Event Horizon”. Non a caso il sentimento predominante del brano è quel senso di angoscia, di paura nei confronti dell’ignoto e dell’incerto.

Con questo brano volevamo raccontare in 3 minuti lo stato d’animo che ha pervaso gli ultimi 12 mesi, in cui il mondo è cambiato radicalmente e in maniera inaspettata, e si sono innalzate barriere contro un nemico invisibile. Ma il futuro non è soltanto buio, il brano è tutt’altro che negativo. Ci sono infatti anche segni di positività all’interno del testo: “Nothing is going to Happen if you come with me” cantiamo

all’inizio del brano, ricordando all’ascoltatore che la speranza c’è e si trova nella maggior parte dei casi nel tuo vicino, nelle persone che ti sono care e ti fanno sentire al sicuro. Il messaggio è particolarmente forte soprattutto perché noi quattro membri della band ci dividiamo tra due nazioni, Inghilterra e Italia.
 

Abbiamo pubblicato il nostro nuovo album a marzo, all’inizio della pandemia, e abbiamo scelto di fare uscire diversi singoli e video per mandare anche noi in prima persona un segnale positivo e di speranza, nonostante le avversità e le difficoltà presentate dalla situazione attuale. I protagonisti di questo video realizzato dal duo creativo Manchild Films e girato in una Londra deserta e spettrale, si aggirano nei meandri della metropoli totalmente persi nel labirinto di strade deserte, ponti, scale e tunnel: è chiaro sin dall’inizio che il senso di disorientamento che vivono è soprattutto una sensazione interiore, uno stato d’animo.
 

All’interno del video ci sono evidenti riferimenti al Retro Futuro e al Cyber Punk con colori fluorescenti in forte contrasto con il grigiore di una Londra abbandonata. I richiami al RetroFuturo e alla Synthwave rappresentano anche il percorso musicale della band, che partendo da una struttura sonora classica (Chitarra/Chitarra/Basso/Batteria), in “Event Horizon” si è evoluta creando un suono che rimanda all’elettronica Anni 80, dominato da sintetizzatori e sequencers. Filmato durante il lockdown in Inghilterra, il video di “Come With Me” dà l’opportunità unica di vedere alcuni famosi landmarks di Londra come St Pauls Cathedral, Soho, London Bridge, Southwark Bridge, Leicester Square in chiave post-apocalittica. Quasi come in un libro di George Orwell, grande fonte di ispirazione in diversi testi delle nostre canzoni.
 

“Come With Me” è prodotta da Tony Doogan, produttore di fama mondiale della scena di Glasgow che ha lavorato con alcune delle realtà più interessanti dell’indie mondiale (Mogwai, Belle and Sebastian, David Byrne,...) e ha apportato il suo contributo creativo su tutto il disco della band. E come il brano si conclude con un messaggio di speranza per il futuro, anche il nostro futuro ha un messaggio positivo: siamo stati molto prolifici durante i mesi di lockdown e ci siamo concentrati sulla scrittura del nostro prossimo album. Se questi ultimi dodici mesi ci hanno insegnato qualcosa, è sicuramente il cercare di vedere il lato positivo delle situazioni che ci

vengono inflitte. Una vera lezione di vita.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.