Valerio Scanu ci porta a casa il Canto di Natale

Musica

Fabrizio Basso

Valerio_Scanu

L'artista sardo pubblica (su etichetta NatyLoveYou) un album che raccoglie la sua interpretazione di brani natalizi. Dal 4 dicembre ci saranno anche CD e DVD. Nel progetto anche Massimo Lopez e Remo Girone

Ci ha raccontato il Natale già nel 2012, Valerio Scanu quando ha realizzato degli incredibili spettacoli live, capaci di trasportare gli spettatori in una dimensione fiabesca. A seguito delle misure adottate per l’emergenza che il Paese sta attraversando (tutto sul coronavirus), l’artista sardo ha deciso di regalare al proprio pubblico per il Natale 2020 un progetto speciale: un album e il film che ne racconta il viaggio con la collaborazione straordinaria Remo Girone e Massimo Lopez. Canto di Natale raccoglie alcune delle più belle canzoni natalizie reinterpretate in una versione originale e raffinata, a cui si aggiunge .L’aria del Natale.

approfondimento

Il Canto di Natale lo porta sotto l'albero Valerio Scanu

Come nasce l’idea dell’album e del dvd? E quanto c’è del precedente ’It’s Christmas Day?

Rispetto al 2012 la mia concezione musicale si è evoluta, ho sembre avuta una concezione particolare del Natale, lo ho sempre vissuto all’americana soprattutto sotto il profilo musicale, lì hanno sempre fatte grandi cose. Sono cresciuto ma la passione per la tematica è rimasta.
Hai coinvolto Remo Girone e Massimo Lopez.
Con Massimo siamo amici da cinque anni, Remo mi è stato artisticamente presentato da amici in comune ma ci siamo parlati solo via etere, mai faccia a faccia. Appena sarà possibile ci incontreremo.
White Christmas lo proponi in inglese, francese e italiano: perché questa scelta?
Onestamente il testo è uno e dunque o la fai di 40 secondi o la fai in più lingue. Oppure fai il duetto come fece Michael Bublé con Shania Twain.
Winter Wonderland ha delle sfumature country.
Lavoro con i miei musicisti da sei anni, io commissiono ma lascio molto spazio al libero sfogo. Qui ci stava perché era coerente con tutto il resto, forse c'era il desiderio di fare una cosa differente, una voce calda e pop con un sound country.
La collaborazione con Irene Calvia come nasce?
Siamo amici da una vita, i nostri genitori erano amici da prima che nascessimo. Mi ha preso come punto di riferimento fin da bambino, quando ero uno sconosciuto. Lei ha studiato, io vado a braccio. Lei ha un talento di base. Alla Maddalena abbiamo condiviso proprio la vita, l'ultimo natale lo abbiamo trascorso insieme. E' stato naturale coinvolgerla.
Il coraggio di essere buoni: oggi ce ne vuole davvero tanto.
Ci vuole soprattutto molta fiducia, bisogna fidarsi e affidarsi. Se una soluzione alla pandemia arrivasse domani ti dico che i tempi non sono stati brevi ma l'importante è che arrivi.

approfondimento

Un canale dedicato ai film a tema natalizio è Sky Cinema Christmas

Un brano si intitola Il Potere dell’immaginazione: tu dove la trovi?
Vado a braccio, tutto quello che faccio è perché mi va, a volte anche sbagliando, gli errori sono umani. L'immaginazione dipende da cosa stai vivendo.
In questo 2020 festeggi i 30 anni e i 10 dalla vittoria a Sanremo: festa rimandata?
Mi è dispiaciuto non festeggiarli ma viste le circostanze è un dispiacere futile. Stare a casa non fa bene a nessuno, era in allestimento una serie di cose che non abbiamo potuto realizzare, è tutto rinviato.
Che natale ci aspetta? Tu che farai? Farai l’albero e il presepe?
Se mi consegnano la casa che sto ristrutturando mi organizzerò. Farò tutto io, mi piaciono gli abbobbi, me ne facevo carico da quando ero bambino.
Nel 2013 hai dedicato il tuo tour acustico contro la violenza alle donne: hai la sensazione che sia stato fatto poco?
Ci sono in generale molti strascichi che partono da concetti famigliari un po’ particolari. Il tutto va degenerando e porta a reazioni violente. Bisognerebbe essere aiutati, non temere i giudizi se si cerca un aiuto. Io condanno ogni genere di violenza, compresa quella sugli animali.
Stai lavorando a qualcosa di nuovo?
Al momento no, col mio gruppo di lavoro ascoltiamo costantemente inediti ma in questo periodo mi sto dedicando a questo di progetto.
La tua posizione sui concerti?
Se si potessero fare anche per poche persone li farei. Io le piccole cose in acustico. Sono disposto anche a fare due spettacoli nella stessa sera per consetire a più persone di assistere ai live. Ma tutti dovremmo fare un passettino indietro per rendere ciò possibile.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.