Taylor Swift si prende gioco dell'ex manager con una cover misteriosa

Musica

Si arricchisce di un nuovo capitolo la battaglia tra la cantautrice, attrice e compositrice statunitense e Scooter Braun  

Non accenna a fermarsi la diatriba tra Taylor Swift e l’ex manager Scooter Braun. La cantautrice ha sferrato un altro colpo geniale per prendersi gioco del suo nemico storico. Questa volta ha scelto di raggirarlo con una cover della canzone “Look What You Made Me Do” presente nella colonna sonora dell’ultimo episodio di Killing Eve, la serie thriller di BBC America con Sandra Oh e Jodie Comer. Non è stata Taylor Swift ad incidere la canzone, ma il gruppo Jack Leopards & The Dolphins Club, gruppo inesistente che però ha ricevuto i complimenti da parte dell’artista. Un mistero che i fan hanno ricostruito mettendo insieme i tasselli di quella che a conti fatti è un’idea davvero creativa per prendersi gioco di Scooter Braun.

La cover misteriosa e la battaglia legale

Infatti dietro il gruppo dovrebbe esserci proprio Taylor Swift (qui le foto più belle dell’artista). La cover di “Look What You Made Me Do” è stata cantata dal fratello Austin ma nei crediti non è presente l’artista statunitense che in questo modo ha evitato che i diritti della canzone andassero all’ex manager. Tutto nasce dalla decisione da parte di Scooter Braun di acuire ulteriormente i rapporti con Taylor Swift acquistando sei album della discografia della cantautrice e che fanno parte del contratto con la sua ex etichetta Big Machine Record. La cessione dei master arriva a causa di un contratto firmato da Taylor Swift da adolescente e che le impediva di avere pieni poteri d’autore sulla sua musica. È nata così una lunga battaglia legale dove la stessa artista ha più volte dichiarato di essere stata bullizzata. Dopo aver perso la causa, Taylor Swift ha scelto comunque di preservare il suo talento e in ogni modo prova ad ostacolare il profitto di Scooter Braun. Poche settimane fa lo stesso manager ha fatto pubblicare un album live di Taylor Swift con l’artista che si è subito mossa per far sapere che non aveva dato alcuna autorizzazione invitando i fan a non arricchire il suo ex manager.

Lo pseudonimo utilizzato da Taylor Swift

La cover di “Look What You Made Me Do” è stata incisa appositamente per non cedere la canzone originale e arricchire Scooter Braun. Sono stati gli stessi fan di Taylor Swift ad accorgersi della scelta grazie ai titoli di coda dell’episodio dove si cita il gruppo misterioso che finora non aveva mai pubblicato canzoni. Il brano risulta essere prodotto da Nils Sjöberg, che è lo pseudonimo sotto il quale la Swift ha co-scritto con l’ex compagno Calvin Harris la traccia “This Is What You Came For”. L’iniziativa ha ovviamente scatenato i fan felicissimi della volontà di Taylor Swift di sfidare nuovamente il suo passato. L’ennesimo colpo inflitto in una lunga battaglia che non si è conclusa nonostante il verdetto della giustizia. La cantante non è nuova a queste prese di posizione infatti lo stesso pseudonimo di Nils Sjöberg è apparso nel video di LWYMMD, inciso su una lapide per sottolineare come il suo passato sia ormai morto e sepolto.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.