Junior Cally, chi è il rapper mascherato che sbarca al Festival di Sanremo 2020

Junior Cally è pronto per il festival di Sanremo 2020. Canterà “No grazie” sul palco dell’Ariston

SANREMO 2020: SCOPRI LO SPECIALE

Junior Cally è pronto a calcare il palco del Festival di Sanremo. La 70^ edizione della più grande manifestazione musicale italiana, condotta da Amadeus, non ha ancora avuto inizio eppure sono già svariate le polemiche che la riguardano. Una di queste vede protagonista proprio Junior Cally. Tutto è scaturito da alcuni brani pubblicati nel corso della sua carriera. Nello specifico gli occhi della critica si sono poggiati su “Strega”. Amadeus ha però confermato la sua presenza, senza mai prendere in considerazione l’ipotesi di escluderlo dal Festival di Sanremo.

Junior Cally sa bene come Sanremo sia per lui un punto chiave della sua carriera. Si tratta infatti del momento in cui il grande pubblico potrà esprimere un giudizio sul suo conto, magari iniziando a seguirlo. Sul palco dell’Ariston canterà “No grazie”, brano che rappresenta una forte presa di posizione contro il razzismo e il populismo che dilaga nel mondo della politica odierna.

Chi è Junior Cally

Junior Cally è lo pseudonimo di Antonio Signore, nato a Roma il 10 ottobre 1991. Il suo primo nome d’arte fu “Socio”, con la sua carriera iniziata grazie a un concorso con una nota casa discografica. Nessun risultato ottenuto e così il suo sogno viene messo da parte per un po’. Torna sul palco anni dopo, stavolta con il nome di Junior Cally. Molto è cambiato dalla sua prima esperienza, sul fronte artistico e anche meramente estetico. Inizia a cantare con indosso una maschera antigas che gli copre il viso. La sua immagine fa il giro del web e nel 2017 pubblica il suo primo singolo, “Alcatraz”. Il 24 ottobre invece spazio a “Magicabula”, brano che lo lancia definitivamente, collezionando oltre 10 milioni di visualizzazioni su YouTube, ottenendo il disco di platino. È proprio di questo periodo il brano “Strega”, che tante polemiche ha sollevato con l’avvicinarsi di Sanremo.

Il 5 marzo del 2018 su Spotify lancia il singolo “Auto blu”, che anticipa l’uscita del suo primo album, intitolato “Ci entro dentro”. Si tratta di un disco autobiografico, che rimanda il pubblico a quello che è stato il suo passato. Una lunga scalata fino al successo, raggiunto finalmente e al quale Cally si aggrappa con tutte le forze. Ha creduto in sé e questo disco rappresenta per lui una rivincita contro chi ha provato a ostacolare il suo sogno.

Non si ferma, ha tanta voglia di scrivere e di esprimersi. Il 6 settembre 2019 ecco dunque “Ricercato”. Un nuovo album, al quale prendono parte nomi importanti della scena rap italiana: Jake La Furia, Clementino, Giaime e Livio Cori. Impiega 10 giorni per volare in cima alle classifiche, ritrovandosi con il disco più venduto in Italia.

Una scalata inarrestabile verso il successo, con Amadeus che annuncia la sua partecipazione al Festival di Sanremo il 31 dicembre 2019. Un passaggio importante per lui, che avrà modo di dimostrare quanto vale come performer e come autore.