Thegiornalisti in concerto al Circo Massimo di Roma: la recensione

Sabato 7 settembre al Circo Massimo  di Roma si è giocata la partita più importante per i Thegiornalisti , (Tommaso Paradiso, Marco Primavera, Marco Antonio Musella) che davanti ad un pubblico di oltre quarantamila persone hanno chiuso il LOVE TOUR  2019 e salutato l’estate romana. Un meritato successo e tanti ospiti importanti per un palcoscenico ed una location unica. La recensione

Dicevano sarebbe stato un flop perfetto, ma chi l’ha detto dovrà ricredersi perché ieri sera i Thegiornalisti sono stati veramente il Massimo. Oltre quarantamila persone hanno affollato il cuore della Capitale per festeggiare il meritato successo del trio romano che negli ultimi anni è diventato una delle punte di diamante della nuova canzone italiana di oggi.

“Faccio finta di stare nel salotto di casa perché se penso al Circo Massimo mi sale l’ansia. Ciao Roma, io tutto questo non l’avrei mai immaginato. Mai.”

Niente di più vero nelle parole del leader dei Thegiornalisti Tommaso Paradiso, che da ieri sera guadagnano il titolo di prima band italiana ad esibirsi al Circo Massimo dopo BIG della musica internazionale come Paul Mc Cartney, Rolling Stones, Bruce Spingsteen e Roger Waters. Senza presunzione e senza tradire loro stessi, i Thegiornalisti ieri al Circo Massimo hanno fatto quello che hanno sempre fatto. Hanno emozionato, si sono emozionati cantando le loro canzoni legate tutte da quel filo conduttore qual è l’amore. Hanno coinvolto il pubblico che li ha seguiti dall’inizio alla fine, cantando in coro, battendo le mani e chi ha potuto ballando. Insomma un concerto che è stato tutto fuorché un flop.

Luci psichedeliche, piccoli effetti speciali e un grande palco su cui Tommaso Paradiso con il suo inconfondibile stile e l’occhiale da sole scuro (per nascondere lacrime inevitabili) ha intrattenuto, ballato e cantato tutta la serata insieme a grandissimi ospiti.

Con Franco 126 sul palco è il momento di “Stanza singola”, con Luca Carboni “Luca lo stesso”, poi il Circo Massimo si illumina completamente grazie alle luci degli smartphone dei fan, sul palco c’è Dardust, Dario Faini, a cantare “Questa nostra stupida canzone d’amore”. Con Calcutta, a detta di Paradiso “il numero uno”, il pubblico applaude entusiasta cantando assieme ai due “La fine dell’estate”. Ad irrompere sul palco senza alcuna presentazione è stata invece Elisa sulle note di "Tra la strada e le stelle" per poi conquistare il pubblico assieme a Takagi e Ketra per "Da sola / In the night". Sul finale del concerto ecco che il trio regala un “momento intimo”, un live nel live di chitarre acustiche e voce. Con 27 pezzi in scaletta cantati tutti d’un fiato nella storica arena romana, i Thegiornalisti chiudono un anno di successi record regalando al pubblico presente uno show davvero speciale.