Milano Rocks: il programma del festival 2018

Imagine Dragons
@Kikapress

Tanti ospiti di caratura internazionale per la prima edizione del Milano Rocks, il festival della musica rock che si terrà presso l’Open Air Theatre di Experience Milano dal 6 all’8 settembre

Dal 6 all’8 settembre prossimo Milano tornerà ad essere palcoscenico della grande musica rock. L’Open Air Theatre di Experience Milano, area all’aperto è già stato palcoscenico degli spettacoli musicali più importanti che hanno animato l’Expo 2015, è stata recentemente ampliata e può contenere 17mila persone e durante il secondo weekend di settembre ospiterà la prima edizione di Milano Rocks, il nuovo festival di fine estate nel capoluogo lombardo. Si tratta di una kermesse che nasce sotto una buona stella e che vedrà la partecipazione di ospiti italiani e internazionali di assoluto livello, per un weekend all’insegna del rock.

Milano Rocks, gli ospiti del 6 settembre: Imagine Dragons, Måneskin e i The Vaccines

Il cartello internazionale della prima edizione del Milano Rocks si aprirà il 6 settembre, quando saranno tre gruppi a calcare il palco dell’Open Air Theatre. Gli ultimi ospiti annunciati sono i Måneskin e i The Vaccines, che faranno scatenare il pubblico presente in compagnia degli Imagine Dragons, che hanno scelto Milano per la loro unica tappa in Italia. L’alternative rock del gruppo statunitense sarà il vero protagonista della prima serata: la voce di Dan Reynolds ripercorrerà i brani che hanno condotto al successo gli Imagine Dragons, compresi i singoli “Believer”, “Thunder”, “Whatever it takes” e “Next to me” tutti contenuti all’interno della loro ultima fatica discografica, “Evolve”. I Måneskin hanno invece rivoluzionato il panorama musicale italiano: dopo la fortunata parentesi di X Factor conclusa al secondo posto alle spalle di Lorenzo Licitra, la giovanissima rock band ha macinato una serie di successi, sia con il tour in tutta Italia che con le vendite dell’EP di debutto “Chosen” e del singolo “Morirò da re”. A chiudere la prima giornata del Milano Rocks un’altra band molto conosciuta, i The Vaccines, che hanno venduto oltre un milioni di dischi nel mondo e ottenuto nel 2012 un NME Awards come “Best new band”.

Milano Rocks, gli ospiti del 7 settembre: Franz Ferdinand e The National

Il 7 settembre il Milano Rocks accoglierà le sonorità indie rock della band scozzese Franz Ferdinand. Attivi dal 2004, i ragazzi di Glasgow hanno pubblicato cinque album e venduto milioni di dischi. La loro ultima fatica discografica, “Always ascending”, da cui sono stati estratti il title track, “Feel the love go” e “Lazy boy”. Il timbro di voce particolare di Alex Kapranos riecheggerà dal palco dell’Open Air Theatre ripercorrendo i brani più noti del repertorio dei Franz Ferdinand, che tornano a Milano a quattro anni di distanza dopo aver conquistato 2 Brit Awards e 1 NME Award come miglior live band. Saliranno sul palco del Milano Rocks anche i The National, rock band statunitense guidata dalla voce baritonale di Matt Berninger. Molto conosciuti soprattutto negli Stati Uniti, i The National hanno supportato con successo la campagna elettorale di Barack Obama e hanno inciso una canzone per la serie di successo “Il trono di spade”, oltre a vincere un Grammy Award nel 2018 per “Sleep well beast”, votato come miglior album di musica alternativa.

Milano Rocks, gli ospiti dell’8 settembre: Thirty Second to Mars e Mike Shinoda

La chiusura del Milano Rocks sarà caratterizzata dall’alternanza sul palco di due pietre miliari del rock internazionale. Tornano a Milano per l’unica tappa italiana i fratelli Shannon e Jared Leto, componenti dei Thirty Second to Mars, prolifica band statunitense attiva dal 1998 ma amata dal grande pubblico dal 2006, anno della pubblicazione dell’album “A beautiful lie” al cui interno è contenuto “From yesterday”, singolo molto apprezzato e a suo modo unico, essendo il primo brano americano ad essere correlato da un video interamente girato in Cina. La carriera si arricchisce con vari premi e riconoscimenti e con una sequenza di album e singoli che hanno consentito ai Thirty second to mars di entrare nel gotha del rock internazionale, a metà tra l’alternative e il progressive. Confermata a Milano anche la presenza di Mike Shinoda. Probabilmente il nome è sconosciuto alle grandi platee, ma non agli addetti ai lavori. Shinoda è stato uno dei fondatori e degli elementi di maggior spicco dei Linkin Park, formazione che nel luglio 2017 ha pianto la scomparsa del frontman Chester Bennington. Nel corso della lunga carriera, i Linking Park hanno venduto oltre 60 milioni di album nel mondo e hanno vinto 2 Grammy Awards. Mike Shinoda, seconda voce e rapper dei Linkin Park oltre ad essere chitarrista e tastierista ufficiale, è stato protagonista con il resto della band degli #Idays17 a Milano, facendo scatenare oltre 90mila persone e ha pubblicato un album da solista intitolato “Post traumatic”, uscito il 15 giugno e dedicato alla memoria di Chester Bennington.