Amore che torni, il tour dei Negramaro si chiude a Lecce

Inserire immagine
I Negramaro
@Kikapress

Si conclude al "Via del Mare" di Lecce Amore che torni, il tour negli stadi dei Negramaro che ha sancito il ritorno sulle scene della band salentina.

Partenza dal Salento e da Copertino nel lontano 1999, chiusura ideale di un cerchio allo Stadio “Via del Mare” di Lecce a quasi vent’anni di distanza. Si conclude a casa “Amore che torni”, il tour che ha consentito ai Negramaro di riempire i più importanti stadi d’Italia.

Davanti al pubblico di casa, Giuliano Sangiorgi e gli altri componenti della band continueranno a regalare le stesse emozioni delle altre tappe di un tour che ha regalato emozioni. Sugli spalti dell’arena dello sport di Lecce sono attesi oltre 25mila fan dei Negramaro, provenienti non solo dal Salento, ma anche da tutto il resto della Puglia.

Se però il concerto di San Siro è quello più sentito per le emozioni trasmesse dai 50mila spettatori presenti, la tappa leccese è quella delle sensazioni forti, di un ritorno a casa che sarà il naturale lieto fine di un 2018 ricco di soddisfazioni, sia per la band al suo completo che per i singoli componenti.

Il ritorno dei Negramaro a Sanremo

L’anno in corso è stato infatti per la band salentina quello dei ritorni. A 13 anni da Mentre tutto scorre, infatti, Giuliano Sangiorgi e i Negramaro sono ritornati a Sanremo ospiti di Claudio Baglioni e hanno commosso tutti sulle note di “Poster”, una canzone che a suo modo ha fatto la storia dello stesso frontman della band.

Giuliano Sangiorgi presto papà

Dal padre compianto di Giuliano, passando per una pietra miliare della musica italiana, fino ad arrivare alla lieta notizia per il cantante dei Negramaro, che a novembre diventerà padre e trasmetterà al nascituro tutta la passione per la musica. Quella musica che è in grado di trasmettere emozioni, di commuovere, di colpire la pancia di chi la ascolta, di veicolare messaggi forti e di parlare persino di politica, senza dimenticare di raccontare l’amore in ogni sua forma.

L’ultima data di Amore che torni tour

Il ritorno negli stadi dei Negramaro è stato un vero successo del 2018. Milano, Roma, Pescara e Messina e prima ancora la tappa zero di Lignano Sabbiadoro hanno consentito al gruppo salentino di abbracciare idealmente tutti i fan. A Lecce, invece, le sensazioni saranno diverse, come quando si incontrano vecchi amici, con cui scambiare qualche parola in dialetto. Sei amici salentini da una parte, che sono cresciuti insieme fino a spiccare il volo da Copertino, 25mila “anime” dall’altra, per quella che lo stesso Giuliano Sangiorgi aveva definito una festa più che un concerto, senza dimenticare l’identità di un gruppo le cui sonorità innovative hanno subito fatto breccia nel cuore degli italiani, al pari della voce atipica del suo frontman.

La scaletta del concerto dei Negramaro a Lecce

Vecchio e nuovo mixati insieme. È questo il mantra che i Negramaro seguono per stilare le proprie scalette. Ricordare vecchie canzoni, dall’esordio sanremese con “Mentre tutto scorre” alla più ritmate “Parlami d’amore” e “Nuvole e lenzuola”, senza dimenticare l’omaggio ad un altro pugliese come Domenico Modugno con la cover di “Meraviglioso”. Probabile l’omaggio all’amica Dolores O’Riordan, cantante dei Cranberries prematuramente scomparsa lo scorso 15 febbraio, che con Giuliano Sangiorgi aveva cantato Senza Fiato, coinvolgente duetto scelto come colonna sonora del film Cemento Armato del 2007. Non mancheranno i brani estratti dall’ultimo album: Fino all’imbrunire, che dovrebbe essere stata scelta per l’apertura salentina dei Negramaro, La prima volta e la hit che presta il nome all’album stesso, Amore che torni, passando per tutta la carica politica di “Uno come me”, che racconta le stragi di migranti viste da chi, come i Negramaro, ha il mare nel cuore. Il concerto dei Negramaro alternerà come sempre momenti di commozione ad altri di pura adrenalina, senza dimenticare di riflettere sul presente e non rimuovendo il passato con il suo carico di esperienze.

La fine di un tour scaccia-crisi

Come tutte le “famiglie” che si rispettano, anche i Negramaro hanno avuto un momento di crisi al termine della promozione di “La rivoluzione sta arrivando”, disco che ha ottenuto diversi dischi di platino. A distanza di quasi tre anni da quel disco è arrivato Amore che torni, quasi a voler testimoniare un ritrovato legame tra la musica e i Negramaro, di un’unione e di un affiatamento che i componenti della band non sembrano aver smarrito per strada. Giuliano Sangiorgi, Emanuele Spedicato, Ermanno Carlà, Danilo Tasco, Andrea Mariano e Andrea De Rocco sono pronti ad emozionare ancora nell’ultima tappa di un tour scaccia-crisi, che si conclude nel miglior modo possibile sul palco salentino.

TAG: