Tutti gli attori che hanno interpretato James Bond

Dal leggendario Sean Connery fino all’apprezzatissimo Daniel Craig, passando per il meno noto George Lazenby, ecco tutti gli interpreti che hanno impersonato l’agente speciale James Bond, protagonista da venerdì 1 a sabato 30 novembre su Sky Cinema 007 (canale 303, Sky Cinema Collection).

007: James Bond è su Sky Cinema Collection Da Sean Connery a Daniel Craig, tutti i volti di Bond

James Bond, l’agente dai mille volti

All’uscita delle primissime pellicole dedicate a James Bond, il personaggio nato dalla penna dello scrittore britannico Ian Fleming, probabilmente in pochi pensavano che qualcun altro avrebbe potuto interpretarlo al di là dello scozzese Sean Connery. Eppure, il tempo ha dimostrato che gli scettici si sbagliavano, perché l’agente 007 è stato impersonato su schermo, e con successo, da vari altri talenti: ecco tutti gli attori che hanno interpretato James Bond.

James Bond, tutti gli attori che lo hanno interpretato

Sean Connery (1962-1967, 1971)

Per alcuni l’unico, l’originale, l’inimitabile… insomma, il “vero” James Bond, lo scozzese Sean Connery ha accettato il ruolo dell’agente 007 nel lontano 1962, quando lo ha impersonato sul set del capitolo iniziale della saga, Licenza di uccidere. A lui dobbiamo molti dei tratti che oggi ci sembrano propri della popolare spia, che ha interpretato in altri cinque film, tutti da cult: Dalla Russia con amore, Missione Goldfinger, Thunderball: Operazione Tuono, Si vive solo due volte e, dopo un breve intermezzo di cui parleremo tra poco, Una cascata di diamanti.

 

 

 

George Lazenby (1969)

Fra gli attori che hanno interpretato James Bond è quello che viene più spesso dimenticato, ma a torto, perché il suo Al servizio segreto di Sua Maestà, nonostante all’epoca non ebbe particolare successo al botteghino, è un film di 007 di tutto rispetto. A questo australiano sconosciuto tocca l’onere di far dimenticare Sean Connery, che aveva giurato, salvo poi appunto ritornare per un encore, di non avere intenzione di lavorare mai più alla serie di Bond. Sul set le cose per Lazenby non vanno benissimo, pare per il suo carattere non propriamente facile e per i contrasti con il regista Peter Hunt, e quando gli viene proposto un rinnovo del contratto lui, con mossa ritenuta folle dai più, rifiuta.

 

 

 

Roger Moore (1973-1985)

Il britannico Roger Moore, che al contrario di Lazenby al momento di accettare il ruolo di Bond aveva già un notevole pedigree recitativo, riesce nell’impresa di costruire un altro 007 che resista alla prova del tempo. E lo fa decidendo di non scimmiottare Connery, costruendo invece una sua personale versione del personaggio. Che la scelta sia quella giusta è evidente sin dal suo esordio con Vivi e lascia morire, che riscuote un enorme successo al box office. E Roger sarà James Bond altre sei volte (diventando così l'attore che lo ha interpretato in un numero maggiore di pellicole), in L’uomo dalla pistola d’oro, La spia che mi amava, Moonraker – Operazione spazio, Solo per i tuoi occhi, Octopussy – Operazione piovra e Bersaglio mobile.

 

 

 

Timothy Dalton (1987-1989)

Il “corteggiamento” fra James Bond e Timothy Dalton è di lunga data: pare che l’attore fosse stato preso in considerazione per il ruolo già dopo Una cascata di diamanti, ma la cosa non andò in porto sia per la sua giovane età, sia perché lui era preoccupato di dover sostituire un peso massimo come Connery. L’occasione giusta arriva dopo l’abbandono di Moore: Dalton viene scelto perché all’epoca Pierce Brosnan non è disponibile a causa di un conflitto con un’altra produzione. Zona pericolo è un successo, Vendetta privata si difende bene, ma il terzo, già previsto film in cui il britannico avrebbe dovuto interpretare Bond non arriva, a causa di dispute legali, e, quando le acque si sono calmate, di un passo indietro da parte dello stesso interessato.

 

 

 

Pierce Brosnan (1995-2002)

L’uomo che ha traghettato 007 nel nuovo millennio. Come detto già preso in considerazione per la parte per il dopo-Moore, Pierce Brosnan subentra invece a Dalton e confeziona un personaggio da molti definito più psicologicamente complesso rispetto ai suoi predecessori. Da Golden Eye a La morte può attendere, passando per Il domani non muore mai e Il mondo non basta, un altro ottimo attore nel ruolo di James Bond.

 

 

 

Daniel Craig (2006-oggi)

A oggi il più “longevo” attore a interpretare James Bond, Daniel Craig trasforma il personaggio in maniera radicale, rendendolo più muscolare e dando alla saga una svolta in chiave action.  Nonostante lo scetticismo iniziale di qualche commentatore, il britannico Craig è destinato a entrare nella Storia del cinema grazie ad alcuni dei più apprezzati (e profittevoli) capitoli della saga di 007. Al suo attivo ci sono Casino Royale, Quantum of Solace, Skyfall e Spectre. Per il 2020 è invece atteso il nuovissimo No Time to Die.