Claudio Santamaria a Venezia: i film più belli dell'attore

L'attore è sbarcato a Venezia per il film fuori concorso di Gabriele Salvatores che lo vede protagonista accanto a Valeria Golino, Diego Abatantuono e Giulio Pranno. Claudio Santamaria è uno degli interpreti più richiesti dai registi italiani. In attesa di vedere al cinema Tutto il mio folle amore , ecco le sue più belle e importanti interpretazioni.

Tutto su Venezia 2019

Tra i protagonisti di Venezia 2019 c'è anche Claudio Santamaria, nel cast del film di Gabriele Salvatores Tutto il mio folle amore, presentato fuori concorso. Andiamo a scoprire qualcosa di più su di lui e sui film a cui ha preso parte.

Claudio Santamaria: chi è e quali sono i suoi film più famosi

E’ nato a Roma il 22 luglio 1974 e a 16 anni ha iniziato a lavorare nel doppiaggio prima di studiare al corso triennale di Acting Training. Il debutto al cinema è arrivato nel 1997 con il film "Fuochi d'artificio" di Leonardo Pieraccioni. La fama l’ha raggiunta dopo aver partecipato ai lungometraggi "Almost Blue" e "L'ultimo bacio". Nella sua carriera ha recitato in film di diversi generi: dalla commedia al drammatico e al thriller.

L’ultimo bacio (2001)

La pellicola di Gabriele Muccino è stata sicuramente una delle più importanti per la carriera di Santamaria, in quanto ha ricevuto una nomination come Migliore attore non protagonista ai David di Donatello. Nel film ha recitato accanto a Stefano Accorsi, Giovanna Mezzogiorno, Stefania Sandrelli e Martina Stella. Il tutto ruota attorno alle vicende di 5 amici trentenni che si trovano a riflettere sulla loro vita e le loro scelte, facendogli crollare tutte le certezze di sempre.

Ma quando arrivano le ragazze (2005)

E’ un film diretto da Pupi Avati in cui Claudio ha recitato accanto a Vittoria Puccini, Paolo Briguglia, Johnny Dorelli e Gianni Fantoni. Lui è Nick, un giovane trombettista autodidatta che quando incontra Gianca, un sassofonista appassionato di Jazz, forma un gruppo. Grazie all’esperienza del suo amico Nick diventa sempre più bravo. L’amicizia tra i due finisce nel momento in cui Nick raggiunge la popolarità e Gianca no.

Romanzo Criminale (2005)

Diretto da Michele Placido descrive l'operato della Banda della Magliana, dove l’attore romano ha interpretato Il Dandi, uno dei più importanti protagonisti della più potente organizzazione criminale. La pellicola gli è valsa il Nastro d’Argento come miglior attore protagonista.

Baciami ancora (2009)

A distanza di pochi anni è tornato sul set con Muccino per girare il sequel de “L’ultimo bacio”. Santamaria ha interpretato, come nel film precedente, Paolo, quarantenne depresso e dipendente dagli psicofarmaci. Iniziato una relazione con Livia, la moglie del suo amico Adriano finito in galera per droga. Caduto in una crisi senza scampo, mentre gioca con la pistola del padre parte un colpo e muore.

Lo chiamavano Jeeg Robot (2016)

E’ un film di Gabriele Mainetti. Qui ha interpretato Enzo Ceccotti, che dopo aver fatto un tuffo nel fiume Tevere, si risveglia con dei poteri straordinari. E’ uno dei primi esempi di film italiani contenenti super eroi, divenuto molto apprezzato dalla critica mondiale. Grazie alla sua interpretazione ha vinto il David di Donatello come Migliore attore protagonista.