Hocus Pocus 2, la recensione del film Disney

Cinema

Letizia Rogolino

©Disney

Abbiamo visto in anteprima il sequel del cult anni Novanta ed ecco cosa ne pensiamo

 

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Dopo 29 anni la Candela dalla fiamma nera si riaccende e le sorelle Sanderson tornano protagoniste nel sequel Hocus Pocus 2, dal 30 settembre su Disney Plus (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick). Sarah Jessica Parker, Bette Midler e Kathy Najimy vestono ancora una volta i panni delle tre diaboliche e adorabili streghe del 17° secolo nel nuovo film diretto da Anne Fletcher che ricorda con nostalgia e divertimento il cult di Halloween del 1993.

Hocus Pocus 2: la sinossi

approfondimento

Il trailer di Hocus Pocus 2: tornano le sorelle Sanderson

Alcune leggende non muoiono mai…

Nella Salem di oggi fervono i preparativi per festeggiare la notte di Halloween quando, inaspettatamente, la Candela dalla Fiamma Nera viene riaccesa e le sorelle Sanderson tornano in vita dopo 29 anni piombando nel mondo attuale in cerca di vendetta. Tre studenti liceali devono provare a sabotare i loro piani ed evitare un nuovo caos provocato dalle streghe golose di bambini che possono usare i loro poteri per rovinare la festa irrimediabilmente.

Il ritorno delle sorelle Sanderson

GUARDA ANCHE

Tutti i video su cinema e film

Quando esce un remake o un sequel di un film che ha segnato un’epoca si prova sempre un misto di curiosità e paura nel sedersi in sala o davanti alla tv per vedere cosa è venuto fuori. Hocus Pocus è senza dubbio uno dei cult anni ’90 che ad Halloween o nel periodo natalizio la gente rivede volentieri. Un film per famiglie che offre un’avventura spensierata ed esilarante con un pizzico di magia. Ebbene, il sequel è un esperimento riuscito che rende omaggio all’originale pur avendo una sua identità. Sarah Jessica Parker, Bette Midler e Kathy Najimy appaiono in perfetta forma e sembrano non aver mai abbandonato i panni delle eccentriche e brillanti streghe di Salem. I costumi e il make up fedeli al primo film ci riportano indietro nel tempo fin dalla loro prima apparizione e la recitazione, basata molto sulla mimica e la gestualità oltre che sulle battute pungenti e spassose, conferma la potenza dei tre personaggi dalla forte presenza scenica e trascinante. In particolare non potrete resistere alle sorelle Sanderson calate nel nostro mondo, quando entrano in un supermercato in cerca di pozioni magiche o si ritrovano in mezzo a un concorso cosplay e devono trovare alternative alla scopa tradizionale in un negozio di tecnologia.

Un sequel divertente e nostalgico

La sceneggiatura di Hocus Pocus 2 è semplice ma efficace per offrire al pubblico un film per tutti, per un divertimento condiviso e leggero che tuttavia propone situazioni e battute intelligenti e non demenziali o banali. Scene dal primo film sono inserite in modo funzionale e sono tante le citazioni, come anche la presenza di vecchi ritorni ben amalgamati con new entry del cast. Vecchio e nuovo convivono armoniosamente per una commedia tenera e di intrattenimento che fa riflettere anche su temi come il bullismo e l’amicizia. La CGI non invade lo schermo in modo eccessivo e l’atmosfera anni ’90 continua ad esistere. Alcuni momenti musical animano la scena e mantengono il ritmo dinamico richiamando anch’essi il passato. In una scena sembra di rivivere Thriller di Michael Jackson e in un’altra un riferimento a Bollywood nei colori e nei balli di gruppo è facilmente intuibile. Tra pozioni, incantesimi, magia e contaminazioni tra antico e moderno il divertimento è assicurato.

hocus pocus 2
©Disney

Spettacolo: Per te