Three thousand years of longing, a Cannes 6 minuti di applausi. Trailer

Cinema
©Getty

Il nuovo film di George Miller, che arriverà nelle sale americane dal 31 agosto, è stato accolto con calore dal pubblico del Festival che lo ha visto in anteprima. MGM ha anche diffuso i primi 2 minuti di scene montate. Eccoli

Era una delle anteprime più attese di questo Festival di Cannes, e in effetti Three Thousand Years of Longing di George Miller non sembra proprio aver deluso il pubblico della Croisette, che dopo il red carpet di venerdì 20 maggio in cui ha sfilato il cast, ha potuto ammirare il nuovo film del regista di Mad Max: Fury Road. E grazie alla MGM, che sempre nella giornata di venerdì ha diffuso il trailer ufficiale, anche noi possiamo vedere le prime immagini ufficiali della pellicola, nel video in alto su questa pagina.

Abbraccio tra Tilda Swinton e Idris Elba

leggi anche

Mad Max: Fury Road, i dettagli sulla lite tra Hardy e Charlize Theron

La proiezione del film al Palais Theater di Cannes è stata seguita da un applauso lungo sei minuti, durante il quale le due star Idris Elba e Tilda Swinton si sono scambiate un abbraccio affettuoso. Three Thousand Years of Longing racconta la storia di Alithea, una accademica solitaria (Tilda Swinton) che si imbatte in una vecchia bottiglia nel bazar di Istanbul e decide di comprarla semplicemente perché le piace. Quando a casa si mette a spazzolarla sotto l’acqua del lavandino, però, ecco la sorpresa: dall’ampolla salta fuori un genio (Idris Elba), pronto a esaudire i suoi desideri.

UN FILM TRA PASSATO E PRESENTE, TRA OCCIDENTE E ORIENTE

leggi anche

Furiosa, ufficiale: rinviato il prequel di Mad Max

Poche righe di trama e due minuti di trailer sono poco per farsi un’idea completa del film, ma comunque risultano sufficienti per ritrovare in questa opera tutta la visionarietà di George Miller, che nel raccontare questa nuova storia piena di dialoghi (solo nel trailer, probabilmente, si contano più parole che in tutto Mad Max: Fury Road) rimbalza tra presente e passato, tra occidente e oriente, tra la stanza d’hotel di Alithea e le atmosfere da Mille e una Notte, con una fotografia calda, colorata e satura, dei ricordi del Genio. Il film, vietato ai minori di 17 anni per contenuti sessualmente espliciti, violenza e nudità, è atteso nelle sale americane per il 31 agosto.

THREE THOUSAND YEARS OF LONGING, CAST ARTISTICO E TECNICO

leggi anche

Furiosa, al via lo spin-off di Mad Max: Anya Taylor-Joy protagonista

“È la prima volta che vedo il film col pubblico – ha detto Miller – ed è stato toccante. Sono molto, molto grato”. Nel cast, al fianco delle due star, figurano in ruoli secondari anche Aamito Lagum, Burcu Göldegar e Matteo Bocelli, figlio di Andrea. Miller, oltre che regista, è co-sceneggiatore accanto ad Augusta Gore di una storia tratta da un racconto della raccolta Il genio nell’occhio d’usignolo della scrittrice Antonia Susan Byatt. Per questo film, Miller ha riunito alcuni dei collaboratori che avevano già lavorato con lui su Mad Max: Fury Road, dalla montatrice Margaret Sixel al direttore della fotografia John Seale, passando per il compositore Junkie XL. Che sia di buon auspicio per il successo, visto che Mad Max: Fury Road realizzò 374 milioni al botteghino ottenendo 10 nomination agli Oscar e vincendone sei?

Spettacolo: Per te