Matrix 5, Keanu Reeves è pronto: "Se mi chiamano, ci sto"

Cinema
©Getty

L'attore si è detto disponibile ad un eventuale nuovo capitolo della saga delle sorelle Wachowski

Se Matrix 5 si dovesse fare, Keanu Reeves ci sarebbe. A rivelarlo è stato lo stesso attore, presto al cinema con Matrix Resurrection.

Keanu Reeves, le sue parole

approfondimento

Matrix Resurrections, le prime reazioni della stampa internazionale

“Se mi invitano di nuovo, ci sto”, ha detto Keanu Reeves, precisando però di voler far parte di un eventuale quinto capitolo solo se alla regia ci sarà ancora una volta Lana Wachowski. Questa possibilità, secondo l'attore, è però molto remota. “Non penso ci sarà. Se dovessi fare un’ipotesi, azzarderei col dire che Lana non vuole fare un altro Matrix. Non lo possiamo sapere con certezza! Ma io ci sarò, in caso. Se mi invita di nuovo, ci sono!”, ha concluso Reeves. Per quanto riguarda le intenzioni della regista, la stessa Wachowski ha detto: “Ho iniziato a scrivere la sceneggiatura di Matrix Resurrections perché volevo raccontare la storia di due persone defunte che tornano in vita. Mi è venuto così, spontaneamente, non avevo né voglia né intenzione di cominciare una nuova saga”.

Keanu Reeves torna in Matrix Resurrection

approfondimento

Matrix Resurrections, Keanu Reeves rivela la scena più folle

Matrix Resurrections arriverà nei cinema italiani il 1° gennaio 2022. Il nuovo film riunisce Neo (Reeves) con la sua amata Trinity (Carrie-Anne Moss). Con loro nel cast troviamo Jada Pinkett Smith (Niobe) e le nuove aggiunte alla saga Jessica Henwick, Yahya Abdul-Mateen II, Neil Patrick Harris, Jonathan Groff e Toby Onwumere. Ecco l’enigmatica sinossi del film: “In un mondo di due realtà – la vita di tutti i giorni e ciò che c’è dietro – Thomas Anderson dovrà scegliere di seguire ancora una volta il coniglio bianco. La scelta, anche se un’illusione, è ancora l’unico modo per entrare o uscire da Matrix, che è più forte, più sicuro e più pericoloso che mai”. “Ho la sensazione che questo film possa aiutare a capire dove e chi siamo, che mondo è il nostro ora. Da allora è cambiato qualcosa e credo che questo capitolo abbia una sua ragione d’essere nel racconto di questa evoluzione” ha rivelato Keanu Reeves al Corriere, a proposito di questo quarto capitolo della saga. Tornare nei panni di Neo è stato emozionante. “La regista è riuscita a mettere in relazione passato e presente, attraverso i flashback e la struttura narrativa, e lo ha fatto in maniera davvero intelligente” ha spiegato l'attore. “Ci sono momenti nel film in cui Neo si interroga: valeva la pena ingoiare quella pillola rossa? Tutti noi siamo il frutto delle nostre esperienze, ogni nostra scelta è condizionata dal nostro passato. Anche per Neo è così”.

matrix
@Warner Bros

Spettacolo: Per te