Venezia 2021 - Madres Paralelas, Almodovar: "Solo le donne sanno cosa è la maternità"

Cinema

Denise Negri

©Getty

Il regista spagnolo apre la kermesse con il suo nuovo film. Al centro della storia, ancora una volta l'universo femminile. "Mi diverte e mi riesce meglio scrivere delle donne"

Ad aprire la 78esima edizione della Mostra del Cinema di Venezia è Madres Paralelas di Pedro Almodovar. Un film in cui il regista spagnolo torna a fare quello che gli riesce meglio, raccontare l'universo femminile. Madres Paralelas è la storia di due giovani madri, ma è anche una profonda riflessione sulle origini e sulla famiglia. Denise Negri ha intervistato il regista e l'attrice protagonista, Penelope Cruz.

VENEZIA 2021: SCOPRI LO SPECIALE

SEGUI CON NOI IN DIRETTA IL FESTIVAL DI VENEZIA, QUI IL LIVEBLOG

vedi anche

Festival di Venezia, Benigni premiato con il Leone d'oro alla carriera

Complimenti, ancora una volta hai emozionato il pubblico. Mi ha colpito il discorso sulla maternità ma anche quello sugli antenati, sul non dimenticare e sul cercare sempre la verità.
Nel film si parla degli antenati, del nostro passato e dei nostri discendenti. Il problema del personaggio è che tiene un dilemma tra queste due realtà: quella storica e quella intima e personale. Un personaggio molto affascinante per me, e molto difficile da interpretare per Penelope, perché vive una contraddizione costante. Abbiamo lavorato tanto perché l’unico modo per realizzarlo era provandolo minuziosamente e lei è stata molto generosa e mi ha dato tutto il tempo che era necessario.

vedi anche

Festival di Venezia 2021, gli arrivi al Lido della prima giornata

Penelope, cosa ti è rimasto addosso di questa storia e del tuo personaggio?
Una parte rimane con te per sempre perché dopo un processo così lungo con un personaggio come questo ti cambia. Ci sono tanti personaggi che ho fatto e amo perché mi hanno fatto imparare delle cose nuove, ma questo è veramente speciale per me. E’ stato un viaggio molto forte ma allo stesso tempo lo ricordo come un periodo felice. Abbiamo sofferto ma lo rifarei domani. Un onore esser stata parte di un film che parla di cose così importanti per il nostro Paese e per il mondo.

vedi anche

Venezia 78, Serena Rossi: tutti i look della madrina del Festival

Pedro, come fai a raccontare l’universo femminile così bene?
Non c’è nessun segreto. Le donne sono esseri umani esattamente come gli uomini, solo per i talebani sono inferiori. Se ci si interessa alle donne, non sono così difficili da comprendere. Questo tema, la maternità, è difficile, sì. Per quanto possiamo sforzarci, noi uomini non arriveremo mai a sapere esattamente in cosa consiste il sentimento materno. E’ qualcosa che appartiene esclusivamente alle donne. Per me è più divertente scrivere di donne, conosco meglio i personaggi femminili che mi circondano rispetto a quelli maschili e riesco a scriverne meglio. 

Spettacolo: Per te