Eddie Murphy, in lavorazione un documentario sulla sua carriera da stand-up comedian

Cinema

Camilla Sernagiotto

©Getty

È in cantiere un progetto di genere docu che racconterà gli inizi della carriera del celebre attore, quelli che l'hanno visto esordire nella stand-up comedy. Non è stato ancora deciso se si tratterà di un docufilm o di una docuserie mentre il titolo c'è già ed è quello definitivo: "The Last Stand". I produttori hanno rivelato che il progetto è in lavorazione da oltre due anni e che è stato bloccato dalla pandemia. Adesso le riprese sono finalmente ricominciate

È in cantiere un documentario che racconterà gli inizi della carriera di Eddie Murphy, soffermandosi su quell'esordio di cui il grande pubblico (forse) non è a conoscenza, ossia nei panni di stand-up comedian.

Il celebre attore ha infatti debuttato nel mondo dello spettacolo proprio nel genere della stand-up comedy e, da quei suoi primi successi nei locali specializzati (quelli con le tipiche pareti con i mattoni a vista, per intenderci), ha potuto partecipare al Saturday Night Live.

Non è stato ancora deciso se il progetto si tradurrà in un docufilm oppure in una docuserie, tutto dipende dalla quantità (e dalla qualità chiaramente) del materiale che uscirà fuori.

Di sicuro, però, c'è già qualcosa, ad esempio il titolo: The Last Stand. Un titolo significativo perché, da ciò che emerge dalle parole dei produttori, si tratterà proprio dell'ultima performance da stand-up comedian di Eddie Murphy.

"Abbiamo fatto cinque film con Eddie Murphy e lo adoriamo. Io lo adoro come persona e come performer, e stiamo preparando questo progetto in cu Eddie farà la sua ultima performance da stand-up comedian, e lo intitoleremo The Last Stand. Ci stiamo lavorando da oltre due anni. Nel mezzo c’è stata la pandemia, ma stiamo continuando a girare", ha dichiarato John Davis, uno dei due produttori del progetto.

Il regista

approfondimento

Eddie Murphy, la star della comicità americana compie 60 anni

Oltre al titolo, che è già una certezza, sicuri sono anche i nomi del regista e dei produttori. A dirigere ci sarà Angus Wall, al suo esordio dietro la cinepresa ma non certo al suo debutto nel mondo dello schermo (non specifichiamo se grande o piccolo perché ancora non si sa).


Angus Wall è infatti uno dei più quotati montatori statunitensi. Ha ottenuto la nomination ai Premi Oscar 2009 per il montaggio del film Il curioso caso di Benjamin Button; ha vinto l'Oscar al miglior montaggio sia nel 2011 (per The Social Network) sia nel 2012 (per Millennium - Uomini che odiano le donne).

Si tratta dunque del montatore di fiducia del regista David Fincher, il che già dovrebbe per intuire di che livello stiamo parlando.
Oltre alle tre pellicole sopracitate (tutte dirette da Fincher, non c'è nemmeno da specificarlo), Wall nel 2002 ha curato il montaggio anche del suo Panic Room.
Angus Wall nel 2011 è stato insignito anche del premio BAFTA e dell'Emmy. Quindi un nome, una garanzia.

I produttori

approfondimento

I migliori film di Eddie Murphy

I produttori di The Last Stand saranno John Davis e John Fox.

"Abbiamo già ripreso ore ed ore di conversazioni con lui in cui Eddie ha parlato dei suoi primi giorni in questo ambiente, delle sue idee sulla commedia, delle persone che lo hanno influenzato, e su ciò che è interessante riguardo all’essere uno stand-up comedian", ha dichiarato John Davis.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.