Oscar 2021, Due dell'italiano Filippo Meneghetti entra nella shortlist

Cinema

Massimo Vallorani

La pellicola del regista italiano presentato alla Festa del Cinema di Roma 2019 e nominato ai Golden Globe 2021, uscirà, distribuito in Italia da Teodora, alla riapertura dei cinema. Interpretato da Barbara Sukowa e Martine Chevallier, il film racconta l’amore tra due donne mature, alternando ironia, dramma e suspense

Un regista italiano verso l'Oscar?

approfondimento

Golden Globe 2021, tutti film che hanno ricevuto le nomination. FOTO

DUE, film d'esordio dell'italiano Filippo Meneghetti e selezionato dalla Francia per la candidatura all'Oscar 2021, è entrato nella shortlist (qui la lista completa) per il Miglior film internazionale. Così ha deciso questa notte l'Academy che già lo aveva premiato con la nomination ai Golden Globe. Davvero un bel risultato per il regista e sceneggiatore italiano, nato a Padova e trapiantato a Parigi, capace, con questa sua opera prima, di suscitare interesse e critiche entusiaste da parte della stampa di tutto il mondo.

La trama

approfondimento

Golden Globe 2021, tutte le nomination delle serie tv. FOTO

Il film che verrà distribuito in Italia da Teodora alla riapertura dei cinema, è interpretato da una coppia di attrici leggendarie, Barbara Sukowa e Martine Chevallier, e affronta un tema inconsueto come l'amore tra due donne mature, mescolando dramma, suspense e ironia. Le protagoniste, Nina e Madeleine, si amano infatti in segreto da decenni e tutti, compresi i parenti di Madeleine, pensano che siano solo vicine di casa, vivendo entrambe all'ultimo piano dello stesso palazzo. Quando la routine di ogni giorno viene sconvolta da un evento imprevisto, la famiglia di Madeleine finisce per scoprire la verità e l'amore tra le due è messo a dura prova

La parola al regista

approfondimento

3 Nomination ai Golden Globe per One Night in Miami di Regina King

La pellicola è stata scritta nel 2013, nel periodo dell'ascesa alla ribalta del gruppo di attivisti conservatori francesi pro-life La Manif pour Tous ("Protesta per tutti"). Sebbene la trama sia una "pura invenzione", Meneghetti ha ammesso che le proteste contro i matrimoni gay sono state "molto motivanti e che sebbene DUE  sia a cavallo di più generi, con elementi di romanticismo, dramma e thriller, è  fondamentalmente una storia su come gli umani autocensurano aspetti della loro vita, inclusa la sessualità , a causa delle pressioni e delle aspettative della società". Lo stesso Meneghetti ha aggiunto che "la società  e la tua famiglia ti insegnano a guardare te stesso e il mondo, stabilendo modelli che rimangono per tutta l'età adulta, Credo che tutti possano connettersi a questo per lottare... specialmente quando sei un adolescente".

Le parole di Barbara Sukowa

approfondimento

Academy Awards, Jared Leto confessa: "Ho perso l'Oscar"

Barbara Sukowa, 70 anni, che ha vinto la migliore attrice al festival di Cannes nel 1986 per Rosa Luxemburg e recentemente apparsa nella serie televisiva americana 12 Monkeys, ha elogiato il regista italiano  per aver scommesso su due star femminili in età matura. "Ho pensato che fosse una scelta molto coraggiosa da parte sua, perchè avrebbe potuto avere un finanziamento e tutto questo molto prima se avesse avuto due attrici giovani e attraenti", ha detto. "Quindi, ho pensato che questo fosse qualcuno che è davvero serio su quello che vuole dire".

L'entusiasmo della critica per Due

approfondimento

Oscar, il film italiano in concorso è "Notturno". Rosi: "Felicissimo"

Uscito negli Stati Uniti con il titolo Two of Us), DUE in pochi giorni ha già collezionato critiche entusiastiche sulle maggiori testate americane: "Tra tante classiche storie d'amore in cui ci si può imbattere", scrive Robert Abele del Los Angeles Times, "non potreste mai trovare qualcosa di così emozionante e commovente come il primo film dell'italiano Filippo Meneghetti". "Imperdibile" sentenzia il decano dei critici Leonard Maltin, mentre per Joe Morgenstern del Wall Street Journal "la sua tecnica magistrale farebbe pensare a un regista all'apice della sua carriera". Molte riviste del settore, prima fra tutte la prestigiosa Variety, già scommettono fin da ora che il film sarà anche nelle cinque candidature finali, che saranno annunciate ufficialmente il prossimo 15 marzo.

 

Chi è Filippo Meneghetti

 

Filippo Meneghetti è nato a Padova nel 1980. Comincia il suo percorso a New York lavorando in teatro e nel circuito del cinema indipendente. Tornato in Italia si diploma in regia cinematografica a Cinecittà e lavora come aiuto regista in diverse produzioni. Ha collaborato con Stefano Bessoni alla stesura del soggetto e della sceneggiatura di Imago Mortis (2009), lungometraggio interpretato da Geraldine Chaplin. Nel 2008 dirige per il sindacato CGIL Maistrac, documentario sul mondo del lavoro edile (premio Panorama Veneto all’Euganea Film Festival 2009). Dal 2011 vive e lavora a Parigi. Nel 2012 dirige i cortometraggi L’intruso e Undici

Due di Filippo Meneghetti
Due di Filippo Meneghetti

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.