"Lacci", presentato il trailer del film che apre domani il Festival di Venezia

Cinema

La pellicola di Daniele Luchetti alza domani il sipario sulla kermesse in laguna. Sullo schermo Rohrwacher, Lo Cascio, Morante e Orlando

Mercoledì 2 settembre inizierà la 77^ edizione della Mostra Internazionale d’Arte cinematografica di Venezia (Venezia 77 - E' il giorno di "Amants", "Quo Vadis, Aida?" e di Almodovar . DIRETTA). La kermesse si svolgerà in presenza, sarà il primo festival ad andare in scena con modalità vicine a quelle del periodo precedente all’emergenza sanitaria (LO SPECIALE - GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA). Ad aprire la manifestazione sarà “Lacci”, il film diretto da Daniele Luchetti e tratto dal romanzo di Domenico Starnone (il New York Times lo ha ritenuto come uno dei migliori 100 libri pubblicati nel 2017). L’opera, prodotta da IBC Movie e Rai Cinema, è fuori concorso.

A poche ore dall’attesa anteprima, è stato pubblicato il trailer di questa pellicola, che uscirà poi al cinema il prossimo 1° ottobre con la distribuzione di 01Distribution. Il regista di “Mio fratello è figlio unico” e “La nostra vita” torna dietro alla macchina da presa per questo giallo sui sentimenti, che racconta una storia di lealtà e infedeltà. Sul grande schermo un cast d’eccezione con alcuni dei più noti attori del panorama italiano tra cui Alba Rohrwacher, Luigi Lo Cascio, Laura Morante, Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini, Linda Caridi.

LA TRAMA DI “LACCI”, IL FILM CHE APRE IL FESTIVAL DI VENEZIA

approfondimento

77° Festival di Venezia - Il DIARIO del primo giorno

La storia è ambientata nella Napoli dei primi anni ’80. Il matrimonio di Aldo e Vanda entra in crisi quando lui si innamora della giovane Lidia. Trent’anni dopo, però, la coppia è ancora sposata. Come recita la sinossi ufficiale della pellicola: “Un giallo sui sentimenti, una storia di lealtà ed infedeltà, di rancore e vergogna. Un tradimento, il dolore, una scatola segreta, la casa devastata, un gatto, la voce degli innamorati e quella dei disamorati”.

IL CAST D’ECCEZIONE DI “LACCI”

A interpretare marito e moglie sono Alba Rohrwacher e Luigi Lo Cascio. Lei, apprezzata tra le altre cose per le interpretazioni in “Perfetti sconosciuti” e “The Place”, torna al cinema dopo “Magari” di Ginevra Elkann e dopo essere stata la voce narrante della serie tv “L’amica geniale”. Lui, volto simbolo de “I cento passi” e “La meglio gioventù”, ha vinto il David di Donatello 2020 come migliore attore non protagonista in “Il traditore” di Marco Bellocchio e ora torna a ricoprire un ruolo principale.

A recitare anche altri nomi di primissimo piano tra cui emergono Laura Morante, Silvio Orlando, Giovanna Mezzogiorno, Adriano Giannini, Linda Caridi. La sceneggiatura è curata proprio dal regista Daniele Luchetti (la sua ultima fatica è stata “Momenti di trascurabile felicità”, uscito nel 2019), da Domenico Starnone (autore del libro da cui è tratto il film) e da Francesco Piccolo. Fotografia di Ivan Casalgrandi, montaggio dello stesso Luchetti e di Ael Dallier Vega, costumi di Massimo Cantini Parrini.

LE DICHIARAZIONI DI DANIELE LUCHETTI

Il regista ha dichiarato: "Negli ultimi tempi abbiamo avuto paura che il cinema potesse estinguersi. E invece durante la quarantena ci ha dato conforto, come una luce accesa in una caverna. Oggi abbiamo una consapevolezza in più: i film, le serie, i romanzi, sono indispensabili nelle nostre vite. Lunga vita ai festival, dunque, che permettono di celebrare tutti assieme il senso vero del nostro lavoro. Se qualcuno ha pensato che fare cinema potesse rivelarsi inutile, ora sa che è un bene di tutti. Con Lacci sono onorato di aprire le danze del primo grande festival di un tempo imprevisto".

Spettacolo: Per te