Coronavirus Cannes, "Merci": sul Palais des Festivals l'omaggio a chi è in prima linea

Cinema

Nel giorno in cui sarebbe dovuta iniziare la 73esima edizione, annullata nella sua versione tradizionale a causa del coronavirus, è comparso un grande telo bianco per ringraziare tutti gli operatori sanitari, chi sta assicurando il mantenimento delle funzioni essenziali e tutti i cittadini per il loro senso civico

LE FOTO PIU' BELLE DEGLI ULTIMI 10 ANNI

 

Merci. E’ la scritta che campeggia su un grande telo bianco che è comparso sulla facciata del Palais des Festivals di Cannes proprio nel giorno in cui sarebbe dovuta iniziare la 73esima edizione della kermesse. Un grazie da parte del sindaco della città David Lisnard a tutti gli operatori sanitari, a tutti quelli che stanno assicurando il mantenimento delle funzioni essenziali, e a tutti i cittadini per il loro senso civico in questa situazione di emergenza sanitaria ed economica.

"Non ci sarà un Festival di Cannes come lo conosciamo"

 

"Stiamo lavorando su tutte le ipotesi per un formato originale ma un festival di Cannes come lo conosciamo, con un grande raduno internazionale di professionisti, artisti e giornalisti non avrà luogo nel 2020" ha sottolineato il sindaco David Lisnard su Twitter. Poi, ha rivolto un pensiero per tutti gli artisti che lavorano nel settore.
Il Festival del Cinema è stato dunque cancellato, almeno nella sua forma originale. Era successo solo due volte: durante la seconda guerra mondiale e nel maggio 1968, l’anno della protesta giovanile che scoppiò proprio in Francia.
 

 

 

Spettacolo: Per te