Scary Stories to Tell in the Dark, il cast del film

Il cast del film di “Scary Stories to Tell in the Dark” film diretto da André Øvredal e in arrivo dal 24 ottobre

Dal 24 ottobre arriva nelle sale italiane il film horror “Scary Stories to Tell in the Dark”, una delle pellicole più attese della stagione cinematografica. Diretta da André Øvredal e prodotta da Guillermo del Toro, il film è tratto dalle storie inserite nell’omonima serie di libri di Alvin Schwartz, illustrata da Stephen Gammell e pubblicata in tre volumi tra il 1981 e il 1991. All’interno ci sono storie brevi tratte dal folklore e da leggende metropolitane diffuse negli Stati Uniti nel corso del Novecento. Guillermo del Toro è legatissimo al progetto e anche se non compare come regista, c’è una grande influenza in tutte le fasi di lavorazione. Ne aveva già parlato durante il Comi-Con di San Diego dichiarando che l’idea era nata circa cinque anni fa: “Ho pensato che sarebbe stato fantastico se avessimo avuto un libro che ti legge e scrive ciò di cui hai più paura”.

Il cast di “Scary Stories to Tell in the Dark”

Il cast del film è composto da giovani attori al loro primo grande ruolo da protagonisti. Zoe Margaret Colletti interpreta Stella Nicholls, Michael Garza è Ramón Morales, Austin Zajur, Gabriel Rush e Kathleen Pollard ricoprono rispettivamente i ruoli di Chuck Steinberg, Auggie Hilderbrandt e Sarah Bellows. Quest’ultima è l’espediente utilizzato per dare vita al libro, vero protagonista della pellicola. Nella scrittura la donna decide di concentrare tutta la sofferenza patita durante la sua esistenza. Per farlo sceglie di creare un’antologia di racconti dell’orrore. Nel cast ci sono anche Dean Norris, Gil Bellows, Lorraine Toussaint e Javier Botet. Il produttore è Guillermo del Toro, regista, sceneggiatore e scrittore messicano che ha vinto l’Oscar 2018 come miglior film e miglior regia per “La forma dell’acqua”, fiaba romantica con Sally Hawkins e Michael Shannon. Tra i suoi film più importanti ci sono “Hellboy”, “Il labirinto del fauno”, “Pacific Rim” e “Crimson Peak”. Il regista di “Scary Stories to Tell in the Dark” è André Øvredal, già dietro la macchina da presa per film come “Autopsy” del 2016 e prima pellicola in lingua inglese girata dal regista norvegese.

La trama

Nel 1968 gli abitanti di Mill Valley non sono minimamente scossi dai cambiamenti del loro Paese. Tra i residenti c’è anche Sarah Bellows che scrive per sfogare tutto il suo dolore e combattere i tanti problemi che hanno sempre caratterizzato la sua vita. Nella notte di Halloween un gruppo di amici (Stella, Ramon, Auggie e Chuck) decide di raggiungere villa Bellows. Sarah si è suicidata dopo esser stata raggiunta dall’accusa di aver ucciso svariati bambini e ora la residenza è vuota. Appena entrati i ragazzi assistono ad episodi bizzarri e Stella decide di impossessarsi del libro di Sarah. La ragazza ha un forte legame psicologico con l’autrice: carattere simile, entrambe isolate e amanti della scrittura per allontanarsi dalla realtà. La scelta però si rivelerà terrificante, infatti le pagine del libro sembrano animarsi facendo apparire nuove storie. I protagonisti sono gli amici di Stella e alcuni ragazzi che vengono citati nei racconti spariscono incredibilmente da Mill Valley.