Milano Design Film Festival, al via la settima edizione

Inserire immagine
La conferenza stampa a Palazzo Reale

La rassegna si terrà dal 24 al 27 ottobre negli spazi di Anteo Palazzo del Cinema e sarà preceduto da un grande opening alla Triennale di Milano. L’appuntamento approfondisce il dialogo tra cinema, design e architettura e vanta un palinsesto ricchissimo. Continua a leggere e scopri di più

Scoprire il cinema per raccontare l’architettura e il design: stiamo parlando del Milano Design Film Festival, un evento di cinque giorni che propone sessanta proiezioni, un grande opening alla Triennale di Milano e l’inaugurazione all’Anteo Palazzo del Cinema. L’edizione 2018 ha segnato un record di presenze e questa settima non sarà da meno, le novità del 2019 sono due: la proclamazione dei vincitori del primo Architecture Film Award e la presenza di un Guest Curator di caratura internazionale. L’Architecture Film Award, primo premio internazionale dedicato a cinema e architettura istituito da Milano Design Film Festival e dalla Fondazione degli Architetti, P.P.C della provincia di Milano, nasce per incentivare la produzione di opere cinematografiche dedicate all’architettura e alla progettazione più in generale, e per valorizzare l’uso del linguaggio audiovisivo quale strumento di comunicazione ad uso degli architetti.

A ottobre, durante le quattro giornate del festival dal 24 al 27 ottobre saranno proclamati i vincitori del bando, due le categorie in concorso: Architecture’s Film per pellicole (medi e lungometraggi) di storie di architettura antica, moderna e contemporanea e Studio’s Film per progetti audiovisivi commissionati da studi di progettazione per promuovere la propria attività. L’AFA sarà presieduto da Maurizio Nichetti. In giuria: Roberto Pisoni (direttore di Sky Arte HD, membro nominato da MDFF), Davide Rapp (architetto e regista nominato dalla Fondazione dell’Ordine degli Architetti), Marco Della Torre (architetto, designer e coordinator della direzione dell’Accademia di architettura di Mendrisio, USI) e Francesco Clerici (regista).

Il premio è una conseguenza naturale del progressivo e incessante entusiasmo che in questi anni il festival ha generato e vuole essere un invito ai registi a sperimentare e a indagare sempre di più il mondo dell’architettura. Il ricco programma di Milano Design Film Festival, come di consueto, vedrà la cura di una Guest Curator che quest’anno risponde al nome di Alice Rawsthorn, la firma probabilmente più creativa del giornalismo di settore, definita “The best design critic in the entire world”, già direttore del London Design Museum (2001-2006) e vincitrice dell’OBE (Order of the British Emperior). La Rawsthorn affiancherà le due direttrici Antonella Dedini e Silvia Robertazzi, oltre a Porzia Bergamasco, giornalista e curatrice scientifica. MIND THE GAP E’ il titolo del MDFF.

Negli anni il festival ha continuato a svilupparsi e a espandersi, presentando un programma che spazia dalle opere di importanti registi internazionali a quelle di nuovi talenti, e riuscendo ad andare oltre i tradizionali confini tra discipline e media, offrendo prospettive in grado di suscitare nuove riflessioni e stimolare il dibattito culturale. L’intuizione di Antonella Dedini e Silvia Robertazzi, fondatrici e direttrici del festival, è di “liberare” il potenziale del racconto audiovisivo nello specifico campo dell’architettura, dell’urbanistica e del design a 360°, con l’obiettivo di ottenere un impatto diretto sul contesto sociale e culturale: il fascino del cinema permette di raccontare temi e problemi in modo intimo e a volte poetico e di scandagliare le ripercussioni politiche, le implicazioni filosofiche, le potenzialità sperimentali dell’architettura offrendo agli spettatori strumenti critici sulla concezione del progetto e del progettare. Mind The Gap, sarà anche una riflessione sulla rivoluzione digitale che stiamo vivendo in quest’inizio secolo. Una rivoluzione che porta con sé la nascita di nuove professioni, modalità di lavoro, estetiche e gerarchie dei valori e soprattutto uno stravolgimento nell’instaurarsi delle relazioni.

PARTNERSHIP ISTITUZIONALI
Il 2019 vede The Good Life Italia partner ufficiale nell'organizzazione e nella commercializzazione del Milano Design Film Festival; tra gli altri,  Sky Arte e la riconfermata la collaborazione con la Triennale di Milano, la Fondazione Dioguardi, ProViaggiArchitettura e la partnership con ProViaggiArchitettura, che contribuirà a coinvolgere e informare sulle attività del festival milanese. 

WORLD TOUR
Milano Design Film Festival conferma la sua vocazione internazionale con nuove tappe in programma in giro per il mondo ed è un format già sperimentato negli anni con successo e realizzato spesso in collaborazione con Ambasciate, Istituti Italiani di Cultura e Design Week internazionali. Il 2019 sarà dunque un anno ricco di eventi, appuntamenti e grandi protagonisti: in questo scenario Milano, capitale del Design e città simbolo in Italia di come l’architettura sia elemento fondamentale nella rigenerazione del tessuto urbano, diventa solo il punto di partenza per un progetto più ampio. Un progetto che parla di creatività e cultura e che lo fa con la poesia senza tempo del cinema, senza la pretesa - rubando le parole a Fellini - di dimostrare niente, ma con la volontà di mostrare delle storie e, attraverso di esse, il nostro passato e il nostro futuro.