Nureyev - The White Crow: trama, trailer, cast del film

Il 27 giugno arriva nelle sale italiane "Nureyev - The White Crow", il film di Ralph Fiennes che racconta la vita del grande Rudolf Nureyev

Ralph Fiennes dirige “Nureyev – The White Crow” in arrivo nelle sale italiane da giovedì 27 giugno. La pellicola si basa sulla biografia “Nureyev: The Life” di Julie Kavanagh e racconta la vita del celebre danzatore Rudolf Nureyev che dalla Russia si trasferisce a Parigi per raggiungere il suo sogno. Scritto da David Hare, il film è interpretato da Oleg Ivenko (Nureyev), Adèle Exarchopoulos, Raphael Personnaz, Chulpan Khamatova, Sergei Polunin e Calypso Valois. Nel ruolo del maestro e mentore del giovane Rudy, Alexander Pushkin, lo stesso regista Ralph Fiennes.

La trama di "Nureyev - The White Crow"

Il film racconta la vita del ballerino fin dalla sua nascita, a Ufa, su un treno. La madre stava raggiungendo il marito a Vladivostock quando venne dato alla luce Rudolf. Per le scene che riguardano l’infanzia del protagonista, il regista Ralph Fiennes ha optato per il bianco e nero. Si può quindi vedere Nureyev alle prese con una vita povera e ai suoi primi incontri con la danza quando decide di studiare l’arte a Leningrado. La svolta arriva nel 1961 e così il film diventa a colori quando Rudolf Nureyev arriva a Parigi a soli 23 anni insieme alla Kirov Ballet Company. Il carattere ribelle del ragazzo, il suo anticonformismo e le sue amicizie troppo occidentali attirano le attenzioni degli ufficiali del KGB che decidono così di sorvegliarlo costantemente. Quando deciderà di partire per Londra, gli stessi agenti decideranno di impedirglielo e così Nureyev deciderà di chiedere asilo politico alla Francia grazie ai due danzatori francesi Claire Motte e Pierre Lacotte. Decisivo anche l’aiuto di Claire Saint, compagna di uno dei figli di André Malraux, romanziere e ministro della cultura. 

Il cast del film

Il regista Ralph Fiennes ha raccontato di essersi appassionato alla storia di Nureyev durante la lettura del libro di Julie Kavanagh: «Conoscevo pochissimo della vita di Nureyev. Ho iniziato a leggere la biografia di Julie Kavanagh e mi sono innamorato. Ho cominciato a viaggiare... Volevo conoscere le città, i luoghi abitati da Nureyev per essere il più fedele possibile alla sua vita. Per me era diventata quasi un'ossessione». Nel ruolo del ballerino russo è stato scelto Oleg Ivenko, proveniente proprio dalla Tatar State Opera & Ballet come richiesto dallo stesso regista. Inoltre Ralph Fiennes ha visitato tutti i luoghi dove ha vissuto Nureyev e dove ha studiato. Da Ufa passando per l’Opéra di Parigi, ha voluto conoscere a fondo ogni angolo vissuto da uno dei più grandi danzatori del XX secolo. Gran parte del cast è di nazionalità russa, ma il regista si è ritagliato un ruolo per sé. Ralph Fiennes interpreta Alexander Pushkin, maestro e mentore del giovane Rudy, direttore dell’Accademia Vaganova. Per l’occasione l’attore ha recitato in russo. Nel cast è presente anche Adèle Exarchopoulos nei panni di Clara Saint, compagna del figlio del romanziere e ministro della cultura André Malraux. L’attrice ha vinto la Palma d’oro per “La vita di Adèle” e nel 2016 ha lavorato con Sean Penn nel film “Il tuo ultimo sguardo”. Il film “Nureyev – The White Crow” ha vinto il premio speciale per il miglior contributo tecnico al Tokyo International Film Festival. Nella stessa rassegna ha ricevuto la candidatura come miglior film.