Festival MIX 2019: in arrivo l'evento sul cinema LGBTQ+ a Milano

Trentatreesimo appuntamento con il “Festival MIX Milano”, che proporrà dal 20 al 23 giugno al Piccolo Teatro di Milano , la migliore cinematografia LGBTQ+. La manifestazione prevede la proiezione di 60 film , oltre che concerti, deejay set, incontri con artisti, registi, scrittori e fumettisti, attraverso un intenso ed esclusivo viaggio nella cultura audiovisiva e cinematografica LGBTQ+ odierna .

Milano, 17 giugno 2019. Si è tenuta stamattina la conferenza stampa del Festival MIX Milano, il cui slogan 2019 è “Love Riot”. La motivazione è facile da rintracciare, poiché risiede in un fattore di portata culturale: possiamo ritrovarla nella matrice di Stonewall, a cinquant’anni esatti dagli omonimi moti, di cui il Festival riprende lo spririto primordiale. La necessità di dar voce al mondo LQGBTQ+ diventa sempre più fondamentale, significativa e radicale.
Andrea Ferrari, Debora Guma e Rafael Maniglia sono i tre direttori artistici che hanno raccontato, nella nobile sede di Palazzo Marino, cos’è il Festival MIX 2019, quali obiettivi si pone e quali lavori artistici verranno proiettati. Il trio indossa delle t-shirt, in segno di solidarietà verso i ragazzi del Cinema America aggrediti a Roma, aprendo la conferenza con le idee molto chiare, pieni di entusiasmo: la programmazione sarà ampia e di alta qualità, inserendosi in una prospettiva al pari dei grandi Festival cinematografici milanesi. Caratteri e, talvolta, idee diverse, non hanno fermato Andrea, Debora e Rafael, che hanno dato vita a un Festival unico nel suo genere e di alta qualità, con una programmazione ricca e variegata che tocca tutte le tematiche più importanti del mondo LGBTQ+ contemporaneo. Il cuore rimane sempre il cinema, l’amore per l’audiovisivo, capace di narrare e di indagare la sfera umana in maniera così efficace e incisiva, come pochi mezzi al mondo.

Il Festival sarà aperto dai Seveso Casino Palace, band milanese che si è imposta all’attenzione del pubblico grazie all’ultima edizione di X Factor nella categoria “gruppi”. Il loro rock, diretto e ribelle, scatenerà gli spettatori giovedì 20 giugno alle ore 20.00, all’interno del Teatro Strehler.

Saranno  tre le sezioni in gara, e due i presidenti che le presiederanno. La Giuria dei Lungometraggi ha a capo Michela Murgia, mentre la Giuria dei Documentari vede Cristina Piccino. La Giuria Cortometraggi, invece, sarà composta da giovani rappresentanti delle diverse categorie della sigla LGBTQ+. In particolar modo, l’associazione Poliedro del Politecnico di Milano ha messo a disposizione 7 dei loro volontari. La selezione delle opere sarà in grado di offrire uno spaccato della società di ieri, di oggi e di domani, con uno sguardo a trecentosessanta gradi verso la difesa dei diritti civili e delle diversità.

La Giuria, però, non sarà l’unico organo votante, poiché anche il pubblico avrà la sua fetta decisionale, tramite l’app dedicata al Festival. Difatti, oltre agli aggiornamenti sugli appuntamenti, tramite l’app sarà possibile eleggere il Miglior Lungometraggio 2019, grazie all’opportunità di voto.

Due saranno le special guest, accomunate da un carattere forte e rivoluzionario: Giuliana De Sio, che verrà incoronata venerdì 21 giugno come Queen of Comedy, e Nina Zilli, insignita domenica 23 giugno del titolo di Queen of Music.
I riconoscimenti a figure dello spettacolo, della cultura e della società civile non terminano qui. Tra le figure che si sono distinte nel corso della loro carriera professionale e personale nell’affrontare tematiche LGBTQ+ ci sarà anche la famosa giornalista Natalia Aspesi, a cui sarà consegnato il Riconoscimento More Love, durante la serata inaugurale del 20 giugno.

Tra gli ospiti ci saranno anche Letizia Battaglia, Armando Praca (il cui film, Greta, apre il Festival), Nando dalla Chiesa, Fabio Canino, Enrico Masi, Cheng-Chui Kuo.

Sky Italia è media partner del Festival MIX Milano. L’azienda ha sempre posto particolare attenzione all’inclusione delle diversità, facendone un vero e proprio motto: la programmazione ha sempre posto interesse all’inclusione delle diversità, offrendo ai suoi clienti programmi in grado di parlare a tutti i tipi di pubblico. L’obiettivo è quello di sostenere la parità di diritti, combattendo ogni forma di discriminazione, tra cui figura anche quella di genere e di orientamento sessuale. Durante il mese di giugno i canali Sky Cinema e Sky Arte dedicheranno parte della loro programmazione a film e a documentari che trattano tematiche a sfondo LGBTQ+.

L’edizione numero trentatré del Festival MIX Milano di Cinema GayLesbico e Queer Culture, all’insegna di Love Riot, si terrà, come già anticipato, dal 20 al 23 giugno al Piccolo Teatro di Milano, nella doppia location del Teatro Strehler e del Teatro Studio Melato. Sarà un’occasione unica, dall’impatto nazionale, per conoscere e incontrare opere e protagonisti della migliore cinematografia e produzione audiovisiva LGBTQ+ nazionale e internazionale.

Per conoscere il programma completo del Festival, visita il sito ufficiale QUI.

Buona visione!