Troisi poeta Massimo: a Roma la mostra dedicata all'attore

Promossa e organizzata da Istituto Luce-Cinecittà , l'esposizione è una carrellata di ricordi di un antieroe moderno e rivoluzionario

Troisi, la carriera e i film da conoscere

Un omaggio a Massimo Troisi, in occasione del venticinquennale della sua scomparsa. Dal 17 aprile al 30 giugno si tiene a Roma, presso il Teatro dei Dioscuri al Quirinale, la mostra «Troisi poeta Massimo».

Promossa e organizzata da Istituto Luce-Cinecittà, a cura di Nevio De Pascalis e Marco Dionisi, con la supervisione di Stefano Veneruso (nipote dello stesso Troisi), l'esposizione è una carrellata di ricordi di un antieroe moderno e rivoluzionario.

Troisi poeta Massimo: gli oggetti dal set e i carteggi


Un percorso tra immagini private, fotografie d'archivio, locandine, filmati e oggetti dai set, come l’iconica bicicletta utilizzata dall’attore napoletano per portare la corrispondenza al poeta Pablo Neruda nel suo ultimo film «Il Postino».

Non mancano, inoltre, i carteggi personali del celebrare caratterista, tra cui emergono vere e proprie chicche. Su tutte, la lettera che un allora ventenne Paolo Sorrentino inviò a Troisi, chiedendogli di poter diventare il suo aiuto regista o assistente e raccontandogli i suoi timori giovanili di non riuscire a realizzare il proprio sogno («Spero di poter fare cinema piuttosto che lavorare in qualsiasi altro campo con la mia futura laurea in Economia e Commercio» scriveva il futuro regista premio Oscar).

Troisi poeta Massimo: la persona e non solo l’attore


Oltre a raccontare l’attore, la mostra si propone di tracciare un ritratto anche del Troisi persona: l'infanzia a San Giorgio a Cremano, la passione per il teatro, la popolarità improvvisa con il gruppo de La Smorfia.

Grazie anche a una serie di testimonianze visuali: quelle d’archivio dello stesso Troisi a cui si aggiungono quelle - inedite, realizzate per l’occasione - di cari, amici e colleghi come Enzo Decaro, Anna Pavignano, Gianni Minà, Carlo Verdone, Massimo Bonetti, Gaetano Daniele, Renato Scarpa, Massimo Wertmüller, Marco Risi.

Troisi poeta Massimo: il catalogo 


Accompagna il tutto, un catalogo curato dagli stessi De Pascalis e Dionisi, contenente decine di immagini private e d'archivio, saggi di approfondimento biografico, testi delle interviste ad amici e colleghi, oltre che apparati teatro-filmografici.