Nome di donna, la giustizia è femminile solo lessicalmente

Inserire immagine

Sabato 9 marzo in prima serata alle 21.15 e in prima visione l’appuntamento da non perdere è con Nome di donna , il film drammatico diretto da Marco Tullio Giordana con Cristiana Capotondi nei panni di una cameriera che vorrebbe denunciare il suo datore di lavoro per molestie ma si scontra con un muro di omertà. Su Sky Cinema Collection (canale 303), che da venerdì 8 a domenica 17 marzo sarà dedicato alle donne con lo speciale Women
 

La programmazione di Sky Cinema Collection

Sabato 9 marzo in prima serata e in prima visione arriva l’appuntamento imperdibile per le donne e non solo: per tutta la società, maschi e femmine compresi. Su Sky Cinema Collection (canale 303), che da venerdì 8 a domenica 17 marzo sarà dedicato alle donne con lo speciale Women.

Nome di donna è il film diretto da Marco Tullio Giordana con Cristiana Capotondi come protagonista.
Nei panni di una cameriera di nome Nina, vorrebbe denunciare le molestie subite dal suo datore di lavoro ma si scontra con un muro di omertà. Però Nina vuole andare fino in fondo, sia per lei sia per tutte le donne che rappresenta: è pronta ad affrontare da sola una battaglia legale contro il potente capo che l’ha molestata.
Un tema molto attuale, scottante ma fondamentale da maneggiare a costo di farsi venire le bolle sui palmi delle mani. Esattamente come fa Nina, pronta a tutto pur di potersi ancora guardare allo specchio.
Il motivo per cui la ragazza vuole giustizia è infatti legato alla sua dignità e, con essa, quella della donna in generale.

Non perdete sabato 9 marzo su Sky Cinema Collection (canale 303) la prima visione in prima serata di Nome di donna, una pellicola importante perché fa riflettere e sviscera un problema che attanaglia la nostra società a livello mondiale.