5 cose che (forse) non sai su Heath Ledger

Inserire immagine
@Getty Images

A undici anni dalla prematura scomparsa di Heath Ledger, omaggiamo l’attore di grande talento con alcune piccole curiosità sulla sua vita.

Joker a confronto: Leto vs Ledger vs Nicholson

Il 22 gennaio 2008, a soli 28 anni, se ne andava Heathcliff Andrew Ledger, da tutti conosciuto come Heath Ledger, uno degli attori più brillanti e di successo del panorama mondiale.

A oltre dieci anni dalla sua scomparsa, il talento dell’attore è ancora ben impresso nei ricordi del pubblico che ha avuto la fortuna di ammirarlo in pellicole che hanno fatto la storia del cinema, uno su tutti I segreti di Brokeback Mountain che ai Premi Oscar del 2006 si presentò con ben otto nomination vincendone poi tre, nel dettaglio: miglior regia, miglior colonna sonora e miglior sceneggiatura non originale.

A distanza di più di un decennio, il suo ricordo è ancora molto forte in tutti noi, per questo vogliamo omaggiarlo elencando 5 curiosità sull’attore che forse non conoscevate.

Una vera amicizia fuori dal set

Il set de I segreti di Brokeback Mountain non ha soltanto permesso a Heath di incontrare Michelle Williams ma gli ha anche regalato una sincera e profonda amicizia con Jake Gyllenhaal, suo partner nella pellicola. La conoscenza, diventata un rapporto vero e genuino fuori dal set, ha legato per sempre i due attori tanto che Jake venne scelto come padrino per il battesimo di Matilda Rose, nata nell’ottobre del 2005 e frutto dell’amore con Michelle. Il primo incontro tra Jake e Heath avvenne durante i provini per Moulin Rouge per i quali entrambi furono in lizza per il ruolo da protagonista ma che venne poi ottenuto da Ewan McGregor.

L'origine del nome

All’anagrafe il nome di Heath fu Heathcliff e gli venne dato da sua madre, grande amante di Cime Tempestose di Emily Brontë, il cui protagonista è appunto Heathcliff.

L’oscar postumo andrà a sua figlia

Esattamente un mese dopo la morte dell’attore, si è tenuta l’81° edizione degli Academy Awards in cui Heath è stato premiato come miglior attore non protagonista per la sua indimenticabile interpretazione di Joker all’interno de Il cavaliere oscuro di Christopher Nolan. Nei casi di una vittoria, purtroppo, postuma, la statuetta viene affidata ai genitori dell’artista ma se dovessero esserci figli, allora al raggiungimento della maggiore età, saranno loro a riceverlo; questo significa, quindi, che quando Matilda Rose diventerà maggiorenne, riceverà l’Oscar, tanto meritato, di suo padre.

La passione per il cinema arriva prestissimo

Fin da piccolo Heath è sempre stato un grande amante della recitazione, tra le sue passioni figuravano anche lo sport, ma l’amore per il cinema e il teatro è sempre stato forte, così forte che a soli 16 anni decise di abbandonare la scuola per inseguire i propri sogni.

Grande preparazione

L’attore è sempre stato molto attento a preparare i vari personaggi nel dettaglio, infatti, secondo rivelazioni fatte da coloro che hanno avuto la fortuna di lavorare al suo fianco, Heath ha sempre voluto preparare i suoi ruoli nei minimi dettagli studiando movimenti, espressioni e tutto ciò che potesse rendere l’interpretazione praticamente perfetta.