Le radici dell'orgoglio, il podcast sul movimento LGBT in Italia

Spettacolo

Un lavoro voluto da Costantino della Gherardesca, che lo produce e lo realizza, che racconta la storia del movimento Lgbt italiano, dalla nascita 50 anni fa sino ai nostri giorni

Cinquant'anni fa, il 15 aprile del 1971, nasceva il Movimento Gay italiano. Per celebrare la ricorrenza Costantino della Gherardesca ha prodotto e realizzato il podcast “Le radici dell’orgoglio”, in 27 episodi, che ogni settimana sarà fruibile su tutte le piattaforme di podcast gratuite.

raccontare la storia del movimento e la storia d'italia

Un lavoro che, raccontando la storia del Movimento, racconta quella di mezzo secolo d’Italia, grazie alle ricerche e ai documenti raccolti da Giorgio Bozzo. Una ricostruzione del contesto, del modo in cui si è combattuta la battaglia per modificare la percezione dell’omosessualità, da malattia mentale a normalità, realizzata attraverso gli interventi di Costantino, le analisi approfondite e le interviste ad attivisti e protagonisti, alcuni dei quali non più viventi. Un podcast utile per comprendere un percorso fatto di decenni di lotte e conquiste, utile per chi c'era e per chi vuole conoscere.

il podcast è uno spaccato della società

Il podcast dipinge il contesto in cui il Movimento LGBT italiano è nato e cresciuto, le posizioni della politica di destra e di sinistra, il linguaggio che veniva usato sui giornali, cosa veniva permesso o vietato dalle istituzioni, ma anche cosa raccontava la musica di quel tempo, gli eventi, il cinema, il teatro, le battaglie ideologiche e tutto quello che il dibattito sull’omosessualità ha generato sul piano sociale, culturale e artistico. Il risultato è uno spaccato della Società da un punto di vista diverso, che ne rivela nuovi aspetti, nuove sfumature.

il 15 aprile 1971 usciva il saggio "storia di un omosessuale"

Il 15 aprile 1971 sul quotidiano la Stampa, veniva pubblicata la recensione del saggio “Storia di un omosessuale”, di Giacomo D’Aquino, edito da Feltrinelli. Quello scritto fece decidere a un gruppo di giovani gay torinesi che era giunto il tempo di togliere la parola agli eterosessuali su ciò che realmente fosse e significasse il termine “omosessualità” e di combattere una lotta per rivendicare dignità ed emancipazione sociale alle persone omosessuali. Così nacque il F.U.O.R.I (Fronte Unitario Omosessuale Rivoluzionario Italiano) e con esso ebbe inizio il lungo percorso verso la visibilità, l’accettazione e diritti civili primari che oggi diamo per scontati.  Una lotta che ancora non è finita, il tema dei diritti è un tema sempre caldo, la strada è ancora lunga.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.