Vacanze di Natale, cosa fare a casa: 10 idee

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

Unsplash
visore-cosa-fare-casa

Siete alla ricerca di cose divertenti, edificanti e utili da fare durante queste strane feste in cui non si può uscire? Ecco 10 spunti che vi ispireranno, tutti perfetti per impiegare il tempo in maniera costruttiva e assolutamente non noiosa. Provare per credere!

In queste particolari vacanze di Natale - in cui dovremo stare a casa il più possibile per contenere il contagio - non bisogna per forza poltrire sul divano.
Questi giorni eccezionali (perché si spera che questa sia l’eccezione e non la regola) possono essere il periodo ideale per fare cose a cui mai avevamo pensato. O meglio: a cui da sempre pensiamo ma che ci tocca rimandare a causa dei continui impegni di cui è puntellata la nostra vita da homo più che sapiens ormai "multitaskens 2.0", passateci il calembour.

Adesso che di tempo ne abbiamo parecchio, facciamolo fruttare al meglio. Come? Facendo cose utili, costruttive e, dulcis in fundo, divertenti. Con i 10 spunti che seguono, il tempo volerà.

 

CLICCA QUI: I 20 migliori episodi di Natale delle serie tv. FOTO

 

Ecco 10 idee di attività e cose da fare a casa durante queste vacanze natalizie.

Crearsi una libreria catalogata

Di solito si arriva ad avere così tanti libri da non sapere nemmeno quali titoli possediamo. E quali abbiamo letto, anche. È finalmente giunto il momento di creare una libreria ragionata: cataloghiamo i volumi, suddividiamoli per sezione e argomento. Infine, per i più precisini, c’è anche l’eventualità della disposizione dei tomi secondo l’ordine alfabetico. In questo modo si saprà sempre dove cercare il tal romanzo. Per essere ancora più facilitati, aggiungiamo alla libreria ordinata lo step successivo: il catalogo. Basta prendere un quaderno e segnare tutti i titoli seguendone l’ordine in cui li abbiamo disposti. Così facendo non vi capiterà mai più di comprare un doppione. Nel diario dei libri appuntatevi anche quali avete già letto: sarà un incentivo a leggere di più, provare per credere. Perché la sfida è alla base dell’animo umano, anche nel caso di sfida con noi stessi.

Preparare l’armadio dei regali riciclati

A Natale ci arrivano sempre svariati regali che non utilizzeremo mai. Di molti già conosciamo il destino: abbandonati su una sedia per mesi o addirittura buttati via senza nemmeno pensarci un momento. Queste due cose sono entrambe sbagliate: la seconda perché è una delle tante manifestazioni dello spreco attorno cui ruota la società consumistica di oggi, ma la prima non è da meno, anzi: ci rende ancora meno virtuosi poiché passivi e menefreghisti. Sarebbe buona norma riciclare i regali. Ci sono moltissimi modi per farlo, dagli swap party in cui ci si scambiano oggetti ai marketplace virtuali di compravendita e scambio.

Altrimenti potete mettere da parte gli oggetti che non usate per creare un personale deposito di regali da riciclare. Adibite un vano di un armadio per avere sempre tutto sott’occhio. Se volete strafare, impacchettate già qualche oggetto attaccando sopra al pacchetto un’etichetta che ne descriva la tipologia, ad esempio “libro di cucina”, “set di pennelli per il trucco” e via dicendo. Così avrete un presente pronto da consegnare a chi vi verrà a trovare inaspettatamente.
Ricordatevi sempre di attaccare su ciascun regalo da riciclare un post-it con scritto nome e cognome dell’amico che ve l’ha regalato, onde evitare gaffe…

 

CLICCA QUI: I 16 migliori film con Babbo Natale da vedere durante le vacanze

Adibite un angolo della casa a corner di meditazione

Mai come quest’anno necessitiamo di relax. Un modo per coltivarlo? L’angolo in cui meditare. Sia che scegliate lo yoga sia che optiate per la Mindfullness, un “quartier generale” della calma andrà sempre bene. Scegliete un corner appartato e illuminato da luce naturale (che fa bene alla psiche), possibilmente in un ambiente domestico in cui non verrete disturbati da altri coinquilini. Quindi non spazi di passaggio come corridoi o anticamere e nemmeno stanze comuni come il soggiorno o la cucina. Meglio la camera da letto personale oppure lo studio.

Decorate la vostra oasi di meditazione con tappeti, cuscini, candele da accendere all’occorrenza e magari incensi, se sono di vostro gradimento.

I colori ideali per le pareti e il pavimento dovranno essere neutri e chiari, per stimolare il rilassamento mentale e muscolare. Ergo, se la palette cromatica comprende tinte molto accese o particolarmente scure, provate a ridipingere i muri o applicate una carta da parati ad hoc.

Il diario delle "strane" vacanze 2020

approfondimento

I migliori film di Natale da rivedere in famiglia

Stilate un diario. Cartaceo, possibilmente. Scrivere a mano è un’attività dall’elevato potere calmante dunque porterà a un rilassamento simile a quello raggiunto con sessioni di meditazione. Inoltre in un periodo in cui siamo continuamente attaccati a computer e smartphone (tra smart working e didattica online) concedersi una sana attività analogica e antica come la scrittura a inchiostro sarà in qualche modo terapeutico. E limiterà il burn out da eccessiva esposizione all’online.

Creare il mood-board per lo smart working

A proposito di smart working, nei giorni festivi in cui non lo pratichiamo potremmo pensare a come renderlo più avvincente. Ci mancano molto i colleghi, l’ufficio, la macchinetta del caffè e la socialità in presenza? Proviamo a ricrearne una specie di parvenza con un apposito mood-board da attaccare sopra alla scrivania, nella stanza in cui abbiamo installato la nostra postazione di lavoro. Una lavagnetta, un fascione di sughero o dei semplici cartoncini a cui attaccare foto di colleghi e selfie di gruppo della scorsa cena di Natale dell’ufficio aiuterà ad affrontare meglio la solitudine di questo nuovo modo di lavorare da remoto.

Karaoke à gogo

Ugole d’oro o meno che siate, il karaoke è sempre l’idea vincente. Scaricate applicazioni per lo smartphone oppure cercate i siti web e le piattaforme online pensate per karaoke-addict, dopodiché date il "la" alla vostra passione. Anzi: date il "do," di petto. Potete anche organizzare sessioni di karaoke con gli amici utilizzando Zoom, Google Meet o WhatsApp. L’unica controindicazione di questa attività? Il vicinato. Se avete vicini suscettibili ai rumori e se inoltre siete particolarmente stonati, evitate assolutamente.

Aprite un blog

È giunto il momento: aprite finalmente il vostro blog! Date voce al talento e alle passioni che vi pulsano nell'animo. Siete particolarmente bravi tra i fornelli? Allora blog di cucina, ovvio! I vostri look fanno sempre scuola? Blog di moda, assolutamente. A seconda dell’arte, dell’argomento e del talento che più vi si addice, inaugurate lo spazio web in cui meglio vi esprimerete. Magari siete già i prossimi famosissimi influencer e ancora non lo sapete.

Visite virtuali nei musei

approfondimento

10 must have per essere cool durante le vacanze di Natale

Se la vostra passione è l’arte, mettete in conto di fare un mega tour di visite di musei. Virtuali, ovviamente. Oggigiorno parecchi musei e gallerie d’arte permettono di visitare digitalmente e con la realtà aumentata le proprie collezioni, quindi questo è il momento giusto per un bel viaggio tra Guggenheim, MOMA e Museo d'Orsay. E in tempi in cui viaggiare è off-limits, questo navigare virtuale nell’arte è la migliore delle esperienze possibili.

Createvi una Spa personale

Oltre all’angolo della meditazione, anche la Spa personale non sarebbe affatto male. Non dovete per forza farvi una sauna in casa: bastano piccole accortezze per migliorare l’ambiente del bagno. Createvi un rituale di benessere da fare ogni giorno o quasi: qualche candela, un bagno caldo con l’aggiunta di qualche goccia di olio essenziale, fiori e piante per ossigenare (letteralmente) l’ambiente. E poi musica rilassante di sottofondo, dal jazz al gospel passando per la riproduzione di suoni calmanti come pioggia e rumori bianchi vari.

Create un club del libro con gli amici

Un classico della società americana è il club del libro. In quanti film statunitensi ne abbiamo sentito parlare? Moltissimi. Facciamolo nostro e nostrano ora, creandolo virtualmente con gli amici. Così facendo si leggeranno libri non totalmente in solitaria ma in una sorta di compagnia. E a fine lettura scatterà il dibattito (online). Potrebbe rivelarsi parecchio divertente e di certo stimolerà tutti i partecipanti a leggere di più e meglio, per approfondire poi la lettura in compagnia.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.