Coronavirus: addio al jazzista Lee Konitz, leggenda del sax

Spettacolo

Deceduto a 92 anni presso Lenox Hill Hospital di New York, ha suonato con tutti i grandi del genere: da Michel Petrucciani a Ornette Coleman, passando per Miles Davis. Con quest’ultimo ha composto uno dei suoi grandi successi, 'Birth of the cool'

Uno dei grandi del Jazz, una vera e propria leggenda del sax, è venuto a mancare. All’età di 92 anni si è spento a causa del coronavirus Lee Konitz. La notizia è stata confermata dal figlio Josh Konitz. Il suo ultimo disco è datato 2019 e in carriera ha collaborato con i più grandi jazzisti in circolazione, da Michel Petrucciani a Ornette Coleman, passando per Miles Davis.

Cool Jazz

Proprio con Davis, nel 1957, ha registrato il celebre disco 'Birth of the Cool'. Nato a Chicago il 13 ottobre 1927, si è affermato come sassofonista sin dagli anni Quaranta, per poi consacrarsi nel decennio successivo come uno dei musicisti più influenti del 'Cool Jazz', il filone suonato in prevalenza dai musicisti bianchi della West Coast statunitense. Il leggendario collega Charlie Parker, che suonava il suo stesso strumento, una volta parlando di Konitz ha dichiarato: 'Sei l’unico che non mi imita'. Molto affezionato all’Italia, il musicista è stato ospite diverse volte dell’Umbria Jazz.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24