Lina Wertmüller riceve Oscar alla carriera: "Diamogli un nome femminile, chiamiamolo Anna"

Spettacolo
Foto Getty

La regista 91enne, emozionata ma con la consueta ironia, ha ricevuto a Los Angeles il premio dell'Academy dalle colleghe Jane Campion e Greta Gerwig. Sul palco anche Sophia Loren e Isabella Rossellini

Hollywood ha celebrato Lina Wertmüller (FOTOSTORIA) con la consegna dell'Oscar alla carriera, avvenuta a Los Angeles ai Governors Award dell'Academy. Una serata caratterizzata dalla consueta ironia della regista 91enne, apparsa comunque decisamente emozionata. Momenti di ilarità con Isabella Rossellini, salita sul palco provocatoriamente in viola davanti alla regista, evidentemente superstiziosa, che ha fatto più volte il gesto delle corna, suscitando le risate della comunità del cinema. A presentare il riconoscimento alla prima donna candidata per l'Oscar alla regia, nel 1976 con Pasqualino settebellezze, le colleghe Greta Gerwig e Jane Campion. Poi sul palco, a sorpresa e a farle festa, la Rossellini e Sophia Loren.

Il tributo di Sofia Loren

Lina Wertmüller, che aveva accanto la figlia Maria Zulima Job, ha preso la parola e ha con ironia sottolineato che "bisogna cambiare il nome a questa statuetta, perché Oscar? Chiamiamolo con un nome di donna, chiamiamolo Anna". Una battuta accolta dagli applausi. "Ti trovo benissimo" le ha detto Loren, "sono qui per te per salutarti, era tempo che ci vedessimo". Nella cerimonia all'Hollywood & Highline Center sono stati premiati alla carriera anche David Lynch, Geena Davis e Wes Studi.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.