Euphoria, tutto quello che c'è da sapere sulla serie tv in onda su Sky

Spettacolo sky atlantic

Il teen drama che ha aperto un dibattito sui problemi degli adolescenti di oggi negli Usa è diventato subito un must anche in Italia. Successo di ascolti e di critica per il lavoro di Sam Levinson, che ha consacrato Zendaya, che interpreta la protagonista Rue Bennet

Un gruppo di liceali americani alle prese con una delle fasi più complicate della vita. Tra amori e amicizie ma anche tra sesso, social media e droghe. A pochi giorni dalla messa in onda a fine settembre, dopo aver provocato un acceso dibattito sugli adolescenti negli Usa, Euphoria è già un must anche in Italia tra i giovani e non solo. La serie tv creata da Sam Levinson, prodotta da HBO e passata da Sky Atlantic in prima tv per il nostro Paese, racconta la cosiddetta Generazione Z, quella successiva ai Millennials.

Il cast di Euphoria

Gli otto episodi della serie, prodotta anche dal rapper Drake e accompagnati dalla colonna sonora di Labirinth, sono disponibili anche sull'on demand di MySky e su NowTv. Del cast oltre alla protagonista Zendaya, fanno parte Hunter Schafer, Jacob Elordi, Barbie Ferreira, Sydney Sweeney, Angus Cloud, Maude Apatow, Alexa Demie, Eric Dane, Nika King, Storm Reid e Algee Smith.

Di cosa parla Euphoria

Euphoria è un teen drama che attraverso uno sguardo ravvicinato e personale racconta l’essere giovani in un mondo sempre più instabile in cui il confine tra pubblico e privato, tra reale e virtuale, è sempre più labile, dove i traumi di ciascuno vengono mostrati agli occhi di tutti.

L'ideatore Sam Levinson

Euphoria, ispirata da una miniserie israeliana, nasce da un'idea di Sam Levinson, che è anche regista di buona parte degli episodi e sceneggiatore di tutti. Levinson, basandosi anche sulla sua personale esperienza, mette in scena le ombre e i disagi che hanno accompagnato pure la sua adolescenza.  Depressione, dipendenza da sostanze stupefacenti e una costante sensazione d'ansia tipica di quella fase della vita sono una costante della serie.

La protagonista Rue Bennet

Protagonista è l’attrice americana Zendaya (già nota per i suoi ruoli in Spider-Man: Far From Home e in The Greatest Showman) che interpreta Rue Bennet, personaggio principale e voce narrante della serie. Rue è una 17enne sensibile e problematica, tossicodipendente appena uscita da un periodo di riabilitazione che fatica a dare un senso al proprio futuro e a scacciare via una volta per tutte la sua dipendenza.

Il personaggio di Jules Vaughn

La vita di Rue cambia drasticamente quando incontra Jules Vaughn (interpretata dalla modella e attivista Hunter Schafer), una ragazza transgender trasferitasi recentemente nella stessa città a seguito del divorzio dei suoi genitori. Anche Jules. come Rue, è un personaggio che incarna le paure e il disagio vissuto dagli altri protagonisti della serie.

La Generazione Z

Attorno a quella della protagonista Rue ruotano anche le storie dei suoi compagni di scuola, un gruppo di ragazzi - tutti della cosiddetta Generazione Z - che affrontano il mondo e, nonostante tutti gli ostacoli anche legati alla loro giovanissima età, provano in tutti i modi a rimanere a galla.

Le recensioni

Oltre al successo di pubblico, la serie, è stata accolta bene anche dalla critica. Per Il Venerdì di Repubblica, Euphoria è un "quadro d’assieme della giovinezza USA descritta come una selva oscura da traversare cercando di mantenersi vivi". Secondo Vanity Fair "sotto quel glitter, oltre quel selfie, si nasconde un oceano di nevrosi e di interrogativi che riguardano tutti. Proprio tutti". Per Wired "di Euphoria si deve parlare perché, al di là del clamore, è dei problemi che tratta e dall’indifferenza adulta che spesso li ammanta che si deve parlare".

La consacrazione di Zendaya

Movieplayer.it  loda "un impianto visivo unico, dove montaggio e regia creano un vortice futuristico di rapporti umani e dipendenze” e sottolinea “una grande prova dell’intero cast, cresciuto a dismisura, come tutto lo show, nella parte finale". Infine sostiene che "Euphoria verrà anche ricordata per aver dato una consacrazione definitiva e mondiale alla sua grande star, Zendaya".

Il successo anche sui social

Euphoria è anche tra gli argomenti più discussi sui social. Su Twitter sono tanti coloro che ironicamente si rammaricano perché dovranno aspettare il 2021 per la seconda stagione della serie. C’è chi definisce la serie di Levinson "probabilmente il miglior teen drama in circolazione" e chi ha apprezzato anche le musiche: "Euphoria. La serie tv con la migliore colonna sonora di sempre. E non solo".

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.