Wanda Ferragamo e la storia con Salvatore, "il calzolaio delle stelle"

Spettacolo

Maria Teresa Squillaci

scarpe_audrey_getty

È morta a 96 anni, la maggior parte dei quali passati accanto all'uomo che ha inventato le zeppe di sughero e fatto innamorare Audrey Hepburn con le sue ballerine

È di moda Ferragamo. Simbolo del saper fare italiano, la storia del marchio che ha inventato le zeppe e che con le sue calzature ha conquistato Hollywood, è prima di tutto una storia di famiglia. Per questo la morte di Wanda Miletti Ferragamo, moglie del fondatore, e presidente onorario della Salvatore Ferragamo Spa, è una perdita per tutto il made in Italy.

"Il calzolaio delle stelle"

La sua è stata una vita passata accanto a quello che è stato definito “il calzolaio delle stelle”: “La varietà dei materiali che si possono impiegare per decorare un modello di scarpe è infinita, in modo che ogni donna calzi come una principessa ed ogni principessa come una regina di fiabe”, disse Salvatore Ferragamo.

La storia di Ferragamo

I due si erano conosciuti a Bonito, un piccolo paese vicino a Napoli. Da lì, agli inizi del ‘900 parte la storia della famiglia e del marchio. All’età di 16 anni Salvatore raggiunge il fratello a Boston e inizia a capire i meccanismi dei grandi calzaturifici del tempo. Fa fortuna, torna in Italia e si stabilisce a Firenze. Wanda comincia subito a collaborare con il marito nella gestione dell'azienda e nello stesso tempo si occupa della famiglia che si allarga con la nascita di 6 figli.  

L'inventore delle zeppe

Salvatore amava il suo lavoro e ne fece una vocazione. La sua creatività ha dato vita a modelli entrati nella storia della moda come la zeppa in sughero: vista la carenza di acciaio importato dalla Germania negli Anni ’20 dovette inventarsi una nuova struttura che andasse a sostenere l’arco del piede. “Cominciai a lavorare con pezzi di sughero sardo– raccontò Ferragamo- pressando, incollando, fissando e rifinendo finché lo spazio tra la suola e il tacco non fu riempito”. La sperimentazione e la creatività erano il suo vero mestiere e presto se ne accorse anche Hollywood.

La conquista di Hollywood

Nel 1936 creò il sandalo Carmen, in sughero, completamente ricoperto di specchietti, ispirato dalla cantante Carmen Miranda. A soli due anni di distanza nacque un altro storico modello, il sandalo Rainbow, dedicato a Judy Garland, in questo caso in sughero ricoperto da suede colorata.

Le balerine di Audrey

Le scarpe di Ferragamo sono state calzate da alcuni dei più famosi divi del cinema da Rodolfo Valentino  a Joan Crawford. Ma è stata Audrey Hepburn a dare fama mondiale al marchio. L’attrice amava le ballerine che Ferragamo creava personalmente per lei.

L'era Wanda Ferragamo

All'improvvisa scomparsa di Salvatore, nel 1960, Wanda ha assunto la guida dell'azienda che con lei, e poi anche grazie all’aiuto dei figli, ha ampliato progressivamente la sua produzione, dalle scarpe all'abbigliamento e agli accessori. La maison è diventata così uno dei simboli universalmente noti della moda italiana, firmando tutto il necessario per l'eleganza  femminile e in seguito anche di quella maschile.

Per saperne di più seguite il gruppo Facebook di è di moda

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.