Pd, Marcucci: "Chiedo che capogruppo al Senato sia Simona Malpezzi"

Politica

Dopo le richieste di Letta per due capigruppo donne, l'esponente dem rinuncia alla ricandidatura e segnala il nome della collega. "Auspico che venga votata a maggioranza", dice, "ma non condivido il metodo".

Aveva detto che avrebbe valutato il da farsi, ora Andrea Marcucci, capogruppo del Pd al Senato, ha sciolto le riserve. Non ripresenterà la sua candidatura per il ruolo, dando seguito all'auspicio del nuovo segretario Enrico Letta per due capigruppo donne, e fa un nome preciso: "Chiedo di sottoscrivere la candidatura non di Andrea Marcucci ma di Simona Malpezzi", ha detto.

"Servono uomini e donne capaci"

"Abbiamo bisogno di qualità, di uomini e donne capaci, con esperienze e capacità necessarie a svolgere un ruolo così delicato. Mi auguro di votare Malpezzi all'unanimità, lo merita, la componente riformista del mio gruppo sostiene questa mia decisione, questa è la strada che abbiamo scelto", ha aggiunto nel corso di una conferenza stampa al Senato.

"Non condivido il metodo"

"Il metodo non mi piace - ha ribadito Marcucci - la soluzione non la considero una soluzione, ma credo che si debba avere il coraggio di fare gesti e atti concreti, che si debba partire dal buon esempio". 

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.