M5S, Casaleggio lancia nuovo Rousseau autofinanziato: “È strumento di democrazia diretta”

Politica
©Ansa

"Mancano 175mila euro all'appello", spiega il figlio del co-fondatore del Movimento Gianroberto. Il piano per per il 2020-21 prevede un invito alle donazioni, nuovi servizi sul territorio e il lancio della funzione "mi fido" per valutare il lavoro di portavoce e attivisti

Il M5s e Rousseau ripartono dopo gli Stati Generali, ma le divisioni rimangono. E Rousseau, nel caso in cui l'accordo di programma che si dovrà stabilire tra le due associazioni, quella Movimento e quella della piattaforma, non fosse sufficiente a garantire la sua operatività, inizia a predisporre un percorso di autonomia, una serie di attività che gli garantiscano l'"autofinanziamento". "Mancano 175mila euro all'appello", spiega Davide Casaleggio lanciando il piano per il 2020-21, che avverrà anche grazie a un'incentivazione delle donazioni, all’avvio di nuovi servizi sul territorio e per la comunità nazionale e con il lancio della funzione "mi fido" per valutare il lavoro di portavoce e attivisti.

Casaleggio: “Rousseau sta vivendo un momento difficile”

approfondimento

Che cos’è Rousseau, la piattaforma del Movimento 5 Stelle

"La piattaforma tecnologica è uno strumento di servizio a supporto dell'azione politica decisa dagli organi del Movimento e per l'esercizio della democrazia diretta nelle forme e nei modi previsti dallo Statuto”, si legge nel documento di sintesi degli Stati Generali presentato dal capo politico Vito Crimi per essere votato dagli iscritti nei prossimi giorni. “I rapporti con il gestore della piattaforma devono essere regolati da apposito contratto di servizio o accordo di partnership che definisca i servizi delegati, ruoli, doveri reciproci". Rousseau non è mai menzionato esplicitamente, ma Casaleggio ha la risposta pronta: "Com'è noto, Rousseau sta vivendo un momento difficile. Proprio in questi mesi abbiamo sentito il profondo supporto e la fiducia di tanti che vogliono lavorare insieme a soluzioni che possano supportare il progetto e continuare a garantire agli attivisti di essere protagonisti di uno spazio decisionale e di partecipazione unico al mondo. Abbiamo deciso di ascoltare il loro suggerimento e proporre così un piano di rilancio con attività e progetti, che alimenterà un piano di autofinanziamento che possa compensare i gravi e mancati introiti previsti e aggregare i contributi necessari".

Politica: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.