Impegno Regione e Fondazione contro usura per caro bollette

Umbria
ec5bde929d65f070eabbec199789bd9c

Da marzo 72 pratiche per 52mila euro erogati

ascolta articolo

(ANSA) - PERUGIA, 21 APR - Un totale di 72 pratiche (44 a Perugia e 28 a Terni) per 52mila euro erogati finora: questo il bilancio, ad oggi, dell'intervento di contrasto al "caro bollette" che la Regione Umbria e la Fondazione umbra contro l'usura hanno avviato dallo scorso marzo.
    "In queste settimane siamo andati avanti e abbiamo aiutato anche persone davvero disperate e ora procediamo fino ad esaurimento dei 120mila euro stanziati per l'attività" ha commentato il presidente della Fondazione Fausto Cardella durante la firma di un nuovo protocollo d'intesa per la prevenzione e il contrasto del fenomeno dell'usura con Gepafin.
    Ci sono quindi ancora 68mila euro da erogare da parte della Fondazione, con il presidente che nel fare il punto sul progetto del caro bollette ha poi voluto sottolineare come "la decisione, lo stanziamento e l'erogazione siano avvenute nel giro di pochissimo tempo, senza burocrazia ma con un minimo di formalità".
    "Le persone - ha poi affermato - ci portano le bollette di gas e luce e noi andiamo a pagare, nei limiti di quello che abbiamo deciso con la cifra stanziata, fino ad un massimo di 1.200 euro per persona cercando così di raggiungere il maggior numero possibile di utenti". "Una volta finiti i 120mila euro vedremo cosa si potrà fare" ha infine spiegato il presidente della Fondazione.
    Per accedere al bonus, che consente il pagamento delle utenze gas ed energia elettrica per l'anno 2022 (scadute da almeno 30 giorni) in forma di prestito non oneroso, si può fare ancora la prenotazione telefonica ai numeri 075 5001625 e 800 211595 (numero verde), dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13. (ANSA).
   

Perugia: I più letti