Violenze a madre e sorella per soldi droga, allontanato

Umbria
4ca9c6656beff809a10117a7cbbb236d

Le due donne si sono rivolte alla polizia

ascolta articolo

(ANSA) - CITTÀ DI CASTELLO (PERUGIA), 07 FEB - E' accusato di avere costretto più volte la madre e la sorella, con violenze e minacce, a farsi consegnare denaro utilizzato poi per acquistare la droga un quarantaduenne nei confronti del quale il personale del commissariato di polizia di Città di Castello ha dato esecuzione alla misura cautelare di allontanamento dalla casa familiare. Provvedimento disposto dal gip di Perugia.
    A carico dell'uomo, risultato con precedenti in materia di stupefacenti, vengono ipotizzati i reati di maltrattamenti in famiglia ed estorsione. I continui maltrattamenti - in base alla ricostruzione della polizia - hanno spinto le donne a chiedere aiuto alla polizia di Stato. La madre e la sorella, impaurite, si sono quindi rivolte al personale del commissariato di Città di Castello per sporgere denuncia.
    Per il quarantaduenne il gip ha disposto anche il divieto di avvicinamento alla madre e alla sorella e di comunicazione con loro. (ANSA).
   

Perugia: I più letti