Commissario Covid, studiamo differenze tra aree Umbria

Umbria
68354142ac92f49f1a1886c135ebb588

"Non piace chiudere scuole ma necessario limitare aggregazioni"

(ANSA) - PERUGIA, 01 FEB - L'Umbria presenta attualmente una differenziazione del contagio da Covid tra la provincia di Perugia, dove è più elevato, e quella di Terni che "ha richiesto misure di contenimento mirate a livello territoriale". Lo ha detto all'ANSA il commissario per l'emergenza Covid Massimo D'Angelo. Sottolineando che questo fenomeno "si è evidenziato negli ultimi giorni e da cosa dipenda tale differenza è ancora in fase di studio".
    "Tutti gli studi hanno finora dimostrato che i momenti aggregativi in particolare dei giovani favoriscono la diffusione del virus - ha detto D'Angelo - e quindi è necessario limitarli.
    Per questo si è ritenuto necessario chiudere le scuole in presenza nei comuni dove maggiore è il rischio di contagio. In particolare per limitare i rischi legati al pre e post lezioni.
    A nessuno piace chiudere le scuole ma è stato necessario".
    Il commissario ha quindi ribadito che "anche le caratteristiche del virus sono oggetto di attenzione, mediante il sequenziamento da parte dell'istituto superiore di sanità".
    (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24