Regione: la lingua dei segni nell'informazione istituzionale

Umbria
eb5fc057529e60d3c51c64813e93d3f1

Convenzione tra Assemblea legislativa ed Ente nazionale sordi

(ANSA) - PERUGIA, 17 LUG - "Un grande segno di civiltà e di sensibilità con l'Umbria che è tra le prime se non la prima Regione in Italia che attraverso la lingua dei segni permetterà a non udenti di poter seguire in maniera diretta l'attività e l'informazione istituzionale": ad affermarlo è stato il presidente dell'Assemblea legislativa Marco Squarta nel presentare una convenzione siglata con l'Ente nazionale sordi (Ens)-Umbria, che prevede la realizzazione di servizi di interpretariato nella Lingua dei segni italiana (Lis) con traduzione visiva oltre che simultanea.
    La convenzione permetterà la traduzione dei lavori del consiglio regionale e delle commissioni, nelle parti più importanti attraverso una sintesi, e anche delle conferenze stampa e degli incontri istituzionali, consentendo così alle persone sorde di partecipare attivamente alla vita delle istituzioni rendendo sempre più accessibili gli strumenti di informazione e comunicazione. (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24