Pillon, non garantita bi-genitorialità

Umbria
3ce8540f96b348f511ca0e8e613cfe91

"Bambini da tre mesi non vedono mamma o papà" dice sen. Lega

(ANSA) - PERUGIA, 13 LUG - "Il Covid purtroppo ha avuto la sua parte e i tribunali non sono stati in grado di garantire la bi-genitorialità": a denunciarlo è stato il senatore della Lega Simone Pillon parlando della situazione in Umbria. Lo ha fatto in una conferenza stampa a Palazzo Cesaroni. "Abbiamo bambini che da tre mesi non vedono la mamma o il papà, bloccati dal virus" ha aggiunto.
    Alla conferenza stampa hanno partecipato anche la vice presidente dell'Assemblea legislativa Paola Fioroni e Daniela Casaccia consigliere comunale a Perugia.
    "Speravamo che con la fine dell'emergenza si tornasse a pronunce sempre più orientate verso la bi-genitorilità - ha sottolineato Pillon-, cioè verso un equilibrio tra le due figure genitoriali. Invece, purtroppo, non possiamo non notare che in alcuni casi le pronunce giudiziali sono legate al vecchi standard della monogenitorialità con il diritto di visita dell'altro. C'è però un diritto del bambino a crescere ricevendo cura, istruzione, educazione e affetto da entrambe le figure genitoriali". (ANSA).
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24