Fondi ma lavori non eseguiti, indagati in tre

Umbria
perugia

Indagine gdf su contributo ristrutturazione post sisma 1997

Due imprenditori e un geometra sono stati indagati a vario titolo dalla guardia di finanza della compagnia di Foligno in relazione a un "notevole" contributo a fondo perduto stanziato dalla Regione in seguito al terremoto del 1997 per la ristrutturazione di un opificio industriale a Nocera Umbra che in realtà - secondo gli investigatori - non è stata realizzata.
    In particolare uno degli imprenditori è il proprietario dell'immobile (di un valore stimato in 150 mila euro e ora messo sotto sequestro), l'altro è il titolare della ditta edile incaricata dei lavori mentre il geometra era incaricato della loro direzione e ne ha attestato la regolarità.
    Il contributo è stato ottenuto a fronte di un progetto da 90.000 euro ma in realtà - secondo la gdf - i tre indagati, avuta l'approvazione della Regione, hanno realizzato solo una "piccolissima parte" dei lavori di ristrutturazione, che un consulente della procura di Spoleto ha stimato non superiori a 7.500 euro.
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.