Firmata intesa su non autosufficienza

Umbria
perugia

Stanziati 4 milioni del bilancio regionale

Perseguire, attraverso azioni condivise, tutte le finalità previste dalla normativa regionale per migliorare la condizione delle persone non autosufficienti favorendone, dove possibile, la domiciliarità: questo l'obiettivo del protocollo d'intesa tra Regione, Spi/Cgil, Uilp/uil, Anci regionale, Fnp/Cisl, Uilp/Uil dell'Umbria. Per la Regione il documento è stato firmato dalla presidente Catiuscia Marini, presente l'assessore alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini. Sono stati stanziati 4 milioni del bilancio regionale per i distretti sanitari e i Comuni che dovranno essere investiti in interventi e servizi per le persone non autosufficienti e per favorire la permanenza nel domicilio.
    Sono previsti interventi per anziani e minori non autosufficienti, attraverso prestazioni infermieristiche e riabilitative domiciliari, attività in strutture educative e socioriabilitative diurne, assegni di sollievo per categorie particolari, contributi per familiari che prestano assistenza.
   

Perugia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.