Coronavirus, arrivate a Palermo dalla Cina mascherine per i medici siciliani. VIDEO

Sicilia

Si tratta di attrezzature acquistate dalla Regione siciliana attraverso la mediazione dell'Università americana di Pittsburgh, che collabora alla gestione dell'Istituto Mediterraneo per i trapianti di Palermo 

Quaranta tonnellate di materiale sanitario sono arrivate a Palermo dalla Cina, acquistate dalla Regione siciliana attraverso la mediazione dell'Università americana di Pittsburgh. Si tratta di mascherine, guanti, tute, calzari e copricapo per i medici siciliani impegnati nella battaglia contro il coronavirus, giunte Palermo su un aereo cargo dell'Ethiopian Airlines. Questo è il primo carico di materiale sanitario arrivato in Sicilia e nelle prossime settimane sono previste altre consegne. Le attrezzature sono state affidate alla Protezione Civile regionale che ha già iniziato la distribuzione presso tutti gli ospedali.

Le parole del presidente della Regione Nello Musumeci

“È materiale prezioso che abbiamo desiderato per tante settimane - ha dichiarato il presidente della Regione Nello Musumeci -. Lo abbiamo comprato attraverso la mediazione del centro medico dell'Università di Pittsburgh, che in Cina sta effettuando degli interessanti investimenti e che qui in Sicilia gestisce con noi l'Ismett (l'Istituto Mediterraneo per i trapianti) di Palermo e sta costruendo una nuova struttura ospedaliera sempre nel palermitano. E’ stata un'operazione difficile perché ci sono volute due settimane di trattative e di contatti. Dovevamo comprare questo materiale non appena abbiamo compreso che da Roma avevano difficoltà a rispondere alle tante richieste che arrivavano da tutte le Regioni italiane”, ha concluso il governatore.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.