Coronavirus, rinviata a Catania l'udienza sull'inchiesta 'Buche d'oro'

Sicilia
Una foto diffusa dalla guardia di finanza in merito all'inchiesta 'Buche d'oro' (ANSA)

La decisione è stata presa in applicazione del decreto del presidente del consiglio dei ministri (Dpcm) sul contenimento del Codiv-19. Il Gup ha aggiornato l'udienza al prossimo 27 maggio

L'udienza preliminare dell'inchiesta 'Buche d'oro', in cui sono coinvolti sei dipendenti dell'Anas e sette rappresentanti di imprese con l'accusa di corruzione, è stata rinviata, de plano, in applicazione del Dpcm, decreto del presidente del consiglio dei ministri, sul contenimento del Coronavirus (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI). A deciderlo è stato il Gup Luca Lorenzetti, il quale, sospendendo i termini della custodia cautelare per gli imputati che sono agli arresti domiciliari, ha aggiornato l'udienza al prossimo 27 maggio.

L'inchiesta

Il procuratore aggiunto Agata Santonocito e i sostituti Fabio Regolo e Fabrizio Aliotta, su indagini del nucleo Pef della guardia di finanza di Catania, hanno chiesto il rinvio a giudizio per corruzione di 13 imputati e, come persone giuridiche, di nove imprese. Parte lesa è l'Anas Spa. Sono 12 i casi contestati dall'accusa con presunte tangenti che oscillano tra i 3000 e i 60mila euro, nel complesso oltre 300mila euro.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.