Fugge da controlli carabinieri: preso dopo inseguimento nel Napoletano

Campania
©IPA/Fotogramma

L’inseguimento è durato circa 40 minuti. Il giovane è stato avvicinato a Nola da una pattuglia che aveva ricevuto la segnalazione di un’auto sospetta, ma quando ha visto i militari si è allontanato velocemente speronando le volanti delle forze dell’ordine. A Cimitile ha abbandonato la vettura ed è stato infine bloccato. Due carabinieri sono stati medicati per lievi ferite

Un 29enne ha cercato di sfuggire ad un controllo dei carabinieri a Nola, ingaggiando un inseguimento durato circa 40 minuti prima di essere bloccato a Cimitile, nel corso del quale ha speronato le auto dei militari. Il giovane è stato messo agli arresti domiciliari in attesa del processo.

L’inseguimento

A.P., di 29 anni, di Cimitile (in provincia di Napoli), già denunciato in passato, è stato avvicinato nel centro di Nola da una pattuglia di carabinieri, che aveva ricevuto la segnalazione di un'auto sospetta. Quando li ha visti, il giovane si è allontanato velocemente. È cominciato così un inseguimento a forte velocità, Pignatelli ha speronato sua la gazzella dei carabinieri di Nola, che quella dei militari di San Paolo Belsito, giunta di rinforzo. A Cimitile il 29 enne ha dovuto abbandonare la sua auto, ormai inservibile per gli speronamenti. Due carabinieri sono stati medicati per lievi ferite riportate durante l'inseguimento.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24