Avellino, spari durante festa per Italia: ferite tre persone

Campania

Da chiarire se i colpi siano stati esplosi maldestramente per festeggiare o se chi ha sparato intendesse approfittare della confusione per compiere un'intimidazione o un agguato. E sono queste le ipotesi più accreditate al momento.

Almeno sei colpi di arma da fuoco sono stati esplosi la notte scorsa ad Avellino durante i festeggiamenti per la vittoria dell'Italia e a farne le spese tre persone, un 28enne, ferito di striscio all'ascella, un 48enne e un 26enne, padre e figlio, colpiti alla coscia sinistra e al fianco sinistro. 

La ricostruzione dei fatti

Centinaia di persone si trovavano intorno all'una a festeggiare con caroselli di auto e a piedi l'approdo in finale a Euro 2020 della Nazionale, quando qualcuno, non è ben chiaro se a piedi o a bordo di una delle auto che sfilavano all'altezza dell'incrocio tra via De Concilia, corso Vittorio Emanuele e Viale Italia ha esploso sei colpi di pistola contro una berlina Alfa Romeo grigio metallizzato. Due dei feriti, padre e figlio, avrebbero precedenti penali mentre il terzo risulta incensurato. Secondo notizie non confermate dagli investigatori, ci sarebbe un video, girato durante i festeggiamenti, nel quale si sente uno dei feriti che grida: "Ti ammazzo con le mie mani". Il Prefetto di Avellino, Paola Spena, ha convocato il Comitato per l'ordine e la sicurezza nella tarda mattinata.

I soccorsi

Nessuno dei feriti è in pericolo di vita. Sull'accaduto indagano i carabinieri: da chiarire se i colpi siano stati esplosi maldestramente per festeggiare o se chi ha sparato intendesse approfittare della confusione per compiere un'intimidazione o un agguato. E sono queste le ipotesi più accreditate al momento.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24