Covid, il cardinale Sepe ricoverato in ospedale: le sue condizioni sono discrete

Campania

L'arcivescovo uscente di Napoli è stato ricoverato nel tardo pomeriggio di ieri all'ospedale Cotugno. "Ha una polmonite interstiziale bilaterale", ha fatto sapere Maurizio Di Mauro, dg dell'azienda dei Colli

Sono giudicate discrete le condizioni del cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo uscente di Napoli, ricoverato dal tardo pomeriggio di ieri all'ospedale Cotugno di Napoli. Il prelato, 77 anni, nei giorni scorsi è risultato positivo al coronavirus e ieri, a seguito di un altro tampone, aveva deciso di rinviare la cerimonia di ringraziamento, prevista per domani nella Cattedrale, per la fine del suo mandato episcopale a Napoli. Il 2 febbraio è previsto l'insediamento del nuovo arcivescovo di Napoli, mons. Domenico Battaglia. La notizia del ricovero di Sepe è stata riportata oggi da alcuni organi di stampa.

“Il cardinale ha una polmonite interstiziale bilaterale”

"Il cardinale - dice Maurizio Di Mauro, dg dell'azienda dei Colli da cui dipende il nosocomio per le malattie infettive - ha una polmonite interstiziale bilaterale. Ieri il dottor Rodoldo Punzi, capo dipartimento malattie infettive, che lo stava seguendo, dopo averlo visitato ha consigliato il ricovero".  "Sta molto meglio ed è su di morale - ha poi riferito all'ANSA Di Mauro - Ha un ottimo livello di saturazione, ha fatto colazione, e si sente assistito e coccolato".

L'arcidiocesi: “Si spera possa essere dimesso in tempi rapidi"

"Si è molto fiduciosi sul decorso e sulla degenza tanto che si spera possa essere dimesso in tempi rapidi", sottolineano fonti dell'Arcidiocesi di Napoli. "Per il permanere del contagio virale, comunque , è stata ravvisata la necessità di sottoporlo ad accertamenti diagnostici, che non è possibile fare fuori dalla struttura ospedaliera, e, nella serata di ieri, l'arcivescovo è stato portato nell'ospedale Cotugno, dove, dopo i primi importanti esami con esito favorevole, ha trascorso una serena notte" concludono le stesse fonti.

De Magistris: “Auguri di pronta guarigione”

"Auguro al cardinale Sepe a nome mio personale ma anche a nome della città una pronta guarigione. Immagino saranno giorni difficili, ma presto lo ritroveremo nella messa che doveva celebrare domani per il suo commiato alla città dopo tanti anni", ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, nel rivolgere il proprio saluto al cardinale.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.