Covid Campania, 1.294 casi su quasi 14mila tamponi

Campania
©Fotogramma

Sale al 9,42 per cento il rapporto tra positivi e test effettuati in regione, contro il 7,44 per cento di ieri

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Il bollettino dell'Unità di crisi segnala oggi in Campania, su 13.728 test effettuati, 1.294 nuovi contagiati, di cui 127 sintomatici (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI).

19:31 - Calcio, Benevento: Schiattarella positivo

Il calciatore Pasquale Schiattarella è risultato positivo al Covid 19. Lo rende noto la società del Benevento Calcio attraverso il proprio staff medico, sottolineando che "l'atleta non ha avuto contatti con il resto del gruppo squadra dal 10 gennaio e che a scopo precauzionale era già stato posto in isolamento presso il proprio domicilio dal pomeriggio dell'11". Tutti gli altri elementi del gruppo squadra, attualmente negativi, sono in isolamento con metodica domicilio-lavoro. 

18:58 - Procura Figc archivia inchiesta su protocolli Covid Napoli

Il procuratore della Federcalcio, Giuseppe Chine', ha disposto l'archiviazione (condivisa oggi dalla procura generale dello sport del Coni) dell'indagine aperta sull'applicazione dei protocolli Covid da parte del Napoli dopo la mancata sfida di inizio ottobre 2020 con la Juventus. Lo apprende l'ANSA. "Esaminata la documentazione acquisita nel corso dell'attività inquirente - spiegano ambienti della Procura - e ritenuto che non vi siano elementi tali per procedere a contestazioni disciplinari e sostenere l'accusa, abbiamo ha disposto l'archiviazione del procedimento".

17:43 - Tre casi di positività, chiuso municipio a Pomigliano

Tamponi a tappeto nel Comune di Pomigliano d'Arco (Napoli), dove sono risultati positivi al Covid 19 un amministratore comunale e due dipendenti. Il municipio, chiuso oggi per la festa patronale di San Felice, resterà chiuso anche domani in attesa, ha spiegato il sindaco Gianluca Del Mastro, di conoscere gli esiti di tutti i tamponi effettuati tra i dipendenti e tra gli amministratori comunali. ''Oggi si è provveduto alla sanificazione degli ambienti del Comune - ha detto il sindaco - e domani il municipio resterà chiuso così come ho disposto in apposita ordinanza, in attesa di conoscere l'esito dei tamponi di tutti. Io ho già ricevuto l'esito, ed è negativo''.

17:08 - In Campania 1.294 casi su quasi 14mila tamponi

Sale al 9,42% il rapporto positivi-tamponi in Campania, contro il 7,44 di ieri. Il bollettino dell'Unità di crisi segnala oggi, su 13.728 test effettuati, 1.294 nuovi contagiati, di cui 127 sintomatici. Ben 41 le nuove vittime, 10 decedute nelle ultime 48 ore e 31 in precedenza ma registrate ieri. I guariti sono 760. I posti letto di terapia intensiva occupata sono 104, due in meno di ieri, quelli di degenza 1.365, quaranta in meno di ieri

15:45 - Rocca d'Evandro, 95 gli attuali positivi: Comune rischia zona rossa 

Resta ancora "sorvegliato speciale" Rocca D'Evandro, piccolo Comune dell'Alto-Casertano alle prese da fine dicembre con due focolai di Covid. Uno di essi è stato individuato in una Rsa, l'altro alla veglia funebre di un'anziana. Il sindaco Emilia Delli Colli, ha reso noto che in paese "ci sono 95 persone attualmente positive, 76 delle quali residenti a Rocca D'Evandro e 19 non residenti", ma domiciliate in Comune per l'isolamento fiduciario, ed afferma che si rischia seriamente la "zona rossa". "L'incremento notevoli dei casi positivi - aggiunge il sindaco - ha comportato da parte dell'Asl Caserta un monitoraggio della curva epidemiologica che viene valutata di ora in ora e se la situazione non dovesse migliorare, c'è la forte possibilità della istituzione della zona rossa per il nostro Comune". Dalla Asl di Caserta fanno sapere che la situazione è ancora sotto controllo, che molte persone devono fare il secondo tampone e potrebbero negativizzarsi.

15:19 - Ordine Medici Napoli: "Iscritti avranno diritto alla vaccinazione"

Tutti i medici iscritti all'Ordine professionale di Napoli avranno diritto alla vaccinazione. Lo annunciano i vertici dell'Ordine dei Medici di Napoli: "Primo in Italia, l'Ordine è riuscito ad ottenere che tutti i suoi iscritti abbiano diritto alla vaccinazione anti covid". Riunitosi in assemblea, ieri il Consiglio Direttivo, ha definito le modalità di prenotazione per gli iscritti, dando di fatto avvio alle procedure di registrazione delle prenotazioni. "È un risultato molto importante che aiuta a garantire la salute di tutti i nostri iscritti e al tempo stesso dei cittadini", commentano il presidente dell'Ordine, Silvestro Scotti, e il vice presidente, Bruno Zuccarelli, e spiegano che "la ratio è quella che da sempre distingue chi sceglie di servire la salute pubblica: un medico, anche in pensione, non smette mai di essere un medico. Pertanto garantire un'immunizzazione significa garantire il medico in casi di interventi in emergenza e metterlo nella condizione di intervenire sempre nel modo più efficiente e rapido".

15:12 - Oggi obiettivo 1.200 vaccinazioni alla Mostra d'Oltremare di Napoli

Prosegue la vaccinazione alla Mostra d'Oltremare di Napoli contro il Covid. Anche oggi sono previste circa 1200 vaccinazioni e in mattinata sono state iniettate le prime 600. E' nettamente diminuita l'attesa sia grazie alla distribuzione dei numeri per la prenotazione ma anche a causa di un minore afflusso di vaccinandi, che, spiegano da fonti dell'Asl, dipende anche dai forti controlli che si stanno facendo e dall'accesso esclusivamente riservato solo a chi è già prenotato nella piattaforma informatica. In tutto la Asl Napoli 1 ha una lista di circa 17.000 vaccinandi del settore sanitario ed è arrivata a quota 12.500, quindi in pochi giorni la prima fase della vaccinazione sarà conclusa e si partirà con i richiami, previsti da domenica. La giornata di domani sarà dedicata esclusivamente ai dipendenti della Asl sia del settore ospedaliero che dei distretti sanitari, in modo da chiudere quel capitolo e ripartire con le vaccinazioni alle strutture private convenzionate e agli ordini dei medici che pure già si stanno sottoponendo al vaccino in questi giorni.

13:12 - Asl Napoli: "Troupe tv tra medici in fila per vaccino"

La Direzione Generale dell'Asl Napoli 1 denuncia il tentativo di una troupe della Rai di infiltrarsi tra i medici in fila per il vaccino. "Nel corso della mattinata di oggi - si legge in una nota dell'Asl - un giornalista Rai e due tecnici, tutti in servizio per un programma di intrattenimento, hanno tentato di superare i controlli posti in essere alla Mostra d'Oltremare di Napoli fingendosi operatori sanitari aventi diritto al vaccino, ritirando il numero di ingresso e mettendosi in fila. Al controllo sono stati smascherati e respinti. È lecito presumere che l'obiettivo di questa incursione con telecamere nascoste fosse quello di cogliere in fallo il sistema di sicurezza messo in piedi dall'Asl Napoli 1 Centro e gettare ancora una volta fango sul lavoro messo in campo per garantire la salute dei cittadini. Un comportamento che questa direzione generale stigmatizza con forza, anche perché quest'incursione nulla ha a che vedere con il diritto di cronaca e d'informazione che dovrebbe animare ogni giornalista, tanto più se appartenente al servizio pubblico. Sin dal primo giorno di apertura del Vaccine Covid Center, l'Asl Napoli 1 Centro ha tenuto la massima trasparenza, consentendo a giornalisti, troupe televisive e fotoreporter di entrare e girare liberamente negli spazi della Mostra dedicati ai Vaccini. Tentativi come quello odierno vengono posti in essere a scapito della sicurezza degli operatori sanitari impegnati in prima linea, visto che impegnano preziose risorse che dovrebbero invece essere impiegate solo ed esclusivamente per garantire la massima rapidità delle operazioni vaccinali". Poi: "Questa direzione generale - si conclude la nota - auspica che episodi simili non abbiano a ripetersi nelle settimane e nei mesi a venire, che l'Ordine dei Giornalisti intervenga per valutare l'accaduto ed eventualmente sanzionare tale comportamento, e che la stessa Commissione di Vigilanza Rai approfondisca quanto accaduto e valuti opportuni provvedimenti. Esiste infatti un limite oltre il quale non bisognerebbe mai spingersi, tanto più se queste azioni vengono poste in essere solo per riempire un palinsesto di intrattenimento. La lotta al Covid non è un gioco né un reality, bisognerebbe avere rispetto per medici, farmacisti, infermieri, operatori socio sanitari, amministrativi, tecnici che da mesi ormai rischiano la vita in questa battaglia ed anche se stremati continuano ad essere al lavoro per garantire salute".

9:53 - Nuova impennata nei contagi a Torre Annunziata

Ancora un'impennata dei casi di contagi da Covid-19 a Torre Annunziata (Napoli). A comunicarlo è il sindaco della città vesuviana Vincenzo Ascione, che in una nota sottolinea come nelle ultime 24 ore siano stati segnalati 32 nuovi positivi al tampone a fronte di cinque guarigioni. Dati questi che portano il numero degli attuali contagiati al Coronavirus a quota 248, otto dei quali risultano ospedalizzati. In controtendenza invece i numeri che arrivano da Torre del Greco, dove il sindaco Giovanni Palomba fa sapere che i guariti registrati nelle ultime 24 ore (14) hanno superato i nuovi contagiati (risultati nello stesso lasso di tempo 9). Con quest'aggiornamento, i cittadini attualmente positivi al Covid-19 nella città vesuviana risultano essere 317, 27 dei quali ricoverati in strutture specializzate.

7:49 - Campania, 1.098 nuovi casi

Sono 1.098 i nuovi casi di Coronavirus in Campania, a fronte di 14.742 tamponi analizzati nelle ultime 24 ore. Sono i dati diffusi dall'Unità di Crisi della Regione Campania. I decessi registrati nell'ultima giornata sono 48, che portano il totale complessivo da inizio pandemia a 3.257 decessi. I guariti delle ultime 24 ore sono 1.379, per un totale di 127.035 guarigioni complessive. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.